Le strategie di growth hacking per piccole aziende e startup

Spesso si sente parlare di growth hacking per startup con relative strategie per ottenere buoni risultati. Ma di cosa si parla esattamente? Spesso si utilizza questo concetto, il growth hacking, per intendere un concetto fondamentale: la capacità di crescere in modo esponenziale, strutturato, con attività in grado di dare risultati.

Growth Hacking

Una delle prime definizioni di questo concetto è arrivata da Sean Ellis nel 2010 che individua nel growth hacker una persona che ha un unico obiettivo: crescere.

Capire cos’è il growth hacking per aziende

Non a caso il nome stesso vuol dire questo, esperto delle tattiche e strategie di crescita anche in una fase in cui c’è bisogno di essere veloci e frugali. Per contrastare, quindi, i grandi brand e i leader con siti web che sembrano in grado di fagocitare tutto.

Da sempre sappiamo che i leader del settore, come ad esempio Amazon, conquistano il mercato con delle linee commerciali impossibili da replicare per un’impresa locale o una startup. Per questo bisogna guardare verso ciò che ci consente di aggirare l’ostacolo. Una delle soluzioni migliori arriva dalla crescita rapida e gestita.

Ecco, quindi, una manciata di strategie di growth hacking per crescere velocemente e applicare le regole dell’inbound marketing anche per piccole imprese locali.

Apri un blog di nicchia e diventa un esperto

Molte aziende ignorano le potenzialità offerte dal blogging. Che di solito si manifesta come una strategia di web marketing a medio e lungo termine, quindi capace di dare risultati dopo mesi. A volte anni. Ma questo non vuol dire che puoi crescere velocemente grazie alla pubblicazione di contenuti qualitativamente utili.

Questo avviene se riesci a combinare una serie di fattori decisivi come, ad esempio, la buona ottimizzazione SEO, la definizione di un piano editoriale, la promozione sui social media. Se riesci a individuare un argomento di nicchia, non congestionato e sfruttato già da altri blogger, e nel frattempo unisci un buon piano di promozione basato su risultati organici e advertising il tuo blog può emergere velocemente.

Devi occupare una nicchia capace di fare la differenza, evitando di scontrarti contro argomenti dominati da grandi competitor del settore. Un approccio strategico al blogging è il primo passo per crescere e ottenere buoni risultati online.

Da leggere: cos’è e a cosa serve la local ecommerce strategy

Tecniche win-win per crescere velocemente

Una delle soluzioni migliori che le aziende possono gestire e applicare in termini di strategie growth hacking: permettere all’utente di percepire un vantaggio concreto nel momento in cui accetta le tue condizione. Questo consente di intercettare dei principi di viral marketing difficili da replicare in altro modo. Uno degli esempi principali?

La tecnica di crescita utilizzata da Dropbox, il servizio di archiviazione documenti in cloud. Qual è il presupposto? Semplice, se inviti altre persone a iscriversi guadagni spazio gratis. Guadagna sia l’azienda che l’utente perché può sfruttare nuove risorse.

Qualcosa del genere può essere replicato anche dai sistemi di affiliazione dove chi permette di vendere un prodotto o un servizio guadagna una percentuale: garantendo un beneficio all’utente si può puntare a una crescita continua, ma soprattutto rapida.

Gestisci la notorietà con i micro-influencer

Sai qual è una delle strategie di growth hacking più efficaci per dare visibilità a una piccola azienda locale? Il lavoro con i micro-influencer, vale a dire esperti di un determinato settore che non si caratterizzano per un grande seguito in termini numerici ma possono vantare una grande notorietà e autorevolezza in community specifiche.

chi sono i micro influencer

Identikit dei micro-influencer.

Grazie a questa tecnica – intercettando persone che fanno riferimento al tuo ambiente gestendo la diffusione di contenuti – puoi parlare al tuo pubblico e fare in modo che le persone conoscano la tua azienda, quindi il tuo prodotto o servizio, grazie alla voce di una persona di fiducia. Ovviamente c’è una condizione: la qualità è tutto.

Mai abbassarsi a inseguire il numero dei follower. Non hai bisogno di influencer molto visibili ma di persone in grado di parlare con la tua audience.

Aumenta recensioni Google My Business

Un consiglio semplice ed efficace per le piccole aziende che vogliono crescere velocemente bypassando i canali nazionali sempre congestionati dai grandi brand: le recensioni di Google My Business. Questa è una delle metriche fondamentali per attività locali, soprattutto per quelle che si occupano di vendita al pubblico.

Up selling e cross selling sull’ecommerce

Questa è una delle strategie di growth hacking più efficaci: fare in modo che ogni vendita diventi il trampolino di lancio per arrivare altrove. Ad esempio su conversioni più convenienti o per aumentare il numero di oggetti acquistati per singolo utente.

Strategie di growth hacking

Il valore di un cliente nel tempo – Fonte Kissmetric.

Una delle metriche fondamentali per lavorare nel settore dell’ecommerce è la capacità di gestire al meglio il customer lifetime value (CLV), ovvero il valore del cliente nel tempo. Quanto vale il contatto che hai conquistato? Se riesci ad applicare tecniche e strategie in grado di aumentare la possibilità di aumentare il numero di vendite per singolo cliente stai attivando una strategia di crescita in grado di fare la differenza.

Da leggere: come gestire il canale Google My Business

Le strategie di growth hacking funzionano?

Solo se alla base c’è un’organizzazione chiara e puntuale. Il growth hacking è crescita veloce e frugale, strategica, lontana dai canali mainstream ma non per questa senza basi concrete e reali. C’è bisogno di analisi e conferme rispetto a tutti i passi scelti per trovare nuovi clienti online. Senza strategia è inutile puntare su queste attività.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.