gateway di pagamento

Gateway di pagamento ecommerce: cos’è e come sceglierlo

Se hai creato un ecommerce e hai deciso di vendere online hai anche bisogno di un buon gateway di pagamento. Ovvero un servizio commerciale in grado di garantire la buona riuscita di questo passaggio così delicato. Perché è inutile che lo neghiamo: il momento in cui il cliente procede con l’inserimento dei dati relativi alla carta di credito c’è bisogno della massima attenzione. Bisogna instaurare un rapporto di fiducia con il consumatore.

gateway di pagamento

Altrimenti si rischia di perdere la conversione. La presenza di un certificato SSL (quindi HTTPS) è indispensabile, l’inserimento dei banner per indicare la presenza di determinati software per garantire la sicurezza aiutano. Ma l’imprenditore deve, prima di tutto, garantire la presenza di un valido gateway di pagamento per ecommerce.

Cos’è un gateway di pagamento ecommerce?

Si tratta di un servizio in grado di consentire il pagamento su un ecommerce attraverso l’autorizzazione dei pagamenti con carta di credito. In pratica, è l’elemento che consente di mediare tra banca e utente in modo sicuro e agevole. Un gateway di pagamento (traduzione passaggio, percorso) è il nodo cruciale per strutturare il negozio online.

esempio di gateway

Esempio di payment gateway con Stripe.

Grazie a questo applicativo permetti al sito di vendita online non solo di incassare ma anche di migliorare user experience, accessibilità e affidabilità di un ecommerce.

Da leggere: cos’è il marketing mix per le piccole imprese

Come funziona un gateway di pagamento

Quando un utente inserisce i propri dati della carta di credito, il gateway li trasferisce in sicurezza alla banca e procede con la transazione. Il suo compito è quello di verificare i dati, assicurarsi che siano giusti e sufficienti per procedere con la vendita online.

Ipotizziamo questo: il cliente ha effettuato l’ordine. Ha completato il carrello e clicca sul tasto per proseguire. Il gateway di pagamento per ecommerce entra in gioco, acquisisce i dati dell’utente attraverso una schermata e li trasferisce con sistema crittografato.

gateway di pagamento per ecomemrce

Il percorso svolto dal gateway – Fonte immagine

L’entità che ha emesso la carta di credito incassa la richiesta di autorizzazione, verifica se l’importo è disponibile e poi invia una risposta (approvato, negato). Il cliente viene reindirizzato alla schermata di pagamento, effettua alcune verifiche (magari anche attraverso l’app della banca) e a transazione eseguita viene rimandato sull’ecommerce. Nella sua casella email arriverà comunicazione di transazione eseguita con successo.

Come scegliere un gateway per ecommerce?

Ci sono delle regole di base che ci possono aiutare a scegliere il miglior gateway di pagamento per semplificare la vita ai nostri clienti? Registriamo questo punto: un percorso per terminare il checkout al meglio e gestire il pagamento in modo semplice e sicuro aiuta le conversioni. Guarda la grafica di salecycle.com per approfondire.

carrelli abbandonati

Perché le persone abbandonano il carrello?

Un processo di checkout troppo lungo porta a carrelli abbandonati che difficilmente recupererai senza il remarketing che comunque ha un costo. Il gateway di pagamento si inserisce in questo percorso e lo devi scegliere rispettando una serie di principi.

Compatibilità

In primo luogo deve essere accettato dal CMS. Possiamo dire che i principali software per creare un negozio online hanno massima compatibilità con le aziende produttrici di gateway diffusi e affidabili, compresi quelli degli istituti di credito più importanti.

Per maggior sicurezza puoi verificare la lista dei gateway di pagamento accettati da WordPress Woocommerce. Quelli di Shopify, inoltre, sono divisi per paese.

Pagamenti smart

La compatibilità deve essere definita anche rispetto ad altri aspetti. Come ad esempio quelli che si riferiscono ai portafogli digitali. L’ascesa di Apple Pay, Google Pay, Samsung Pay, ecc. ha cambiato il modo in cui i clienti pagano attraverso dispositivi mobili.

E i gateway di pagamento stanno aggiungendo il supporto per tutti i principali portafogli digitali. Quello che hai deciso di usare sul tuo ecommerce è allineato a questa dinamica?

Personalizzazione

Molti gateway di pagamento non si limitano a fornire un ottimo sistema per interagire con banca e utente, creano anche i presupposti per personalizzare le pagine dei vari passaggi. Magari puoi cambiare i colori, aggiungere un logo, modificare il font. Tutto questo è utile ma assicurati che non entri in conflitto con usabilità e sicurezza.

Sicurezza

Cosa osservare in un gateway di pagamento prima di sceglierlo? Molti pensano prima di tutto alla parte economica, alla fee o al costo dell’abbonamento richiesto.

In primo luogo deve essere sicuro: conferma che il provider del gateway di pagamento sia certificato in modo da garantire le informazioni di pagamento. Lo standard di sicurezza dei dati dell’industria delle carte di pagamento è noto come PCI-DSS.

Facilità d’uso

Quando valuti le opzioni del gateway di pagamento per il tuo ecommerce, assicurati che sia facile da usare da mobile e da desktop. I responsabili marketing di uno shop online devono assicurarsi di scegliere un servizio in grado di garantire un’esperienza di pagamento mobile friendly, ottimizzata per diversi dispositivi e tipi di rete.

Da leggere: come lavorare con il local ecommerce

Quale gateway di pagamento scegliere?

Puoi utilizzare PayPal, Stripe, Amazon Pay, 2Checkout, Autorize.net (Visa) o strutture legate a istituti come Banca Sella e Sanpaolo IMI. Questa valutazione deve essere al centro delle tue attività di marketing e, soprattutto, del tuo processo di vendita.

Scegliere il miglior gateway di pagamento per il tuo prodotto o servizio può fare la differenza. Vuoi maggiori informazioni? Chiedici come realizzare un ecommerce vincente.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.