Come pubblicizzare la tua azienda su Google

L’imprenditore che prende coscienza dell’importanza dell’attività di web marketing ha un dubbio da risolvere: pubblicizzare azienda su Google, come fare? Perché è facile cadere in errore, ci sono molti proclami che semplificano la faccenda: basta pagare per essere primi nei risultati di ricerca.

I risultati in queste pagine sono decisivi: chi si posiziona bene ha dei vantaggi da spendere in termini di attenzione da parte delle persone. E questo è importante per trovare nuovi clienti online. Basta questo per farsi pubblicità su internet? No, devi andare oltre e puntare verso una pianificazione.

Una pianificazione concreta. Ecco perché oggi voglio affrontare questo punto: come pubblicizzare l’attività su internet e, in particolar modo, sui motori di ricerca? Sono attività gratuite? Per promuovere un’attività commerciale su Google bisogna assumere un esperto SEO? Continua a leggere.

Da leggere: aprire un account Instagram per le aziende

Perché pubblicizzarsi su Google?

Prima di elencare le soluzioni per fare promozione sui motori di ricerca è giusto chiarire: perché lo stai facendo? Perché vuoi fare pubblicità su Google? Per avere la visibilità necessaria a chi cerca nuovi clienti su internet, mi sembra giusto. Però c’è un altro dettaglio da valutare.

Parlerò di posizionamento SEO, Google AdWords e Google My Business. Tutto questo serve alla tua azienda? Devi posizionare le tue pagine web sul motore di ricerca o ti basta essere presente sulle mappe? Conviene gestire anni in una campagna SEO per il posizionamento organico o è meglio investire pochi mesi all’anno su AdWords per promuovere un’offerta targettizzata e concentrata nel tempo? Alla base dell’advertising su Google c’è sempre questa riflessione.

Posizionamento SEO sui motori di ricerca

Pubblicizzare azienda su Google: sì, ma come? Il primo passo da muovere è quello del posizionamento organico nella serp, la pagina dei risultati. Con questa metodologia si cerca di rendere le pagine web più pertinenti possibili per una determinata ricerca. E fare in modo che Google premi il lavoro inserendo il link alla tua risorsa in una posizione favorevole, tra i primi 3 risultati.

Non sempre questo è facile, anzi nella maggior parte dei casi è una vera e propria impresa. In parte perché Google mantiene ancora un certo riserbo sui fattori che determinano il posizionamento (anche se i SEO lavorano sodo per ottenere lo stesso buoni risultati), ma non solo.

Ci sono i competitor

Vale a dire le aziende che lavorano nel tuo settore e sgomitano per portare acqua al proprio mulino. Quindi, il primo passo per fare pubblicità e acquisire visibilità su Google è questo: conquistare buoni risultati partendo dal posizionamento organico. Non è facile, in teoria è a costo zero ma nella pratica devi contattare un esperto SEO per ottimizzare il sito web e sperare di ottenere buoni risultati.

Iscriviti subito a Google My Business

Uno dei punti fondamentali del web marketing per piccole e medie imprese: iscriversi a Google My Business, l’applicazione di Mountain View per permettere alle aziende di gestire i riferimenti dell’attività locale. Con questa funzione, infatti, puoi ottenere una scheda riassuntiva della tua azienda nei risultati del motore di ricerca. Vuoi un esempio? Guarda l’immagine in basso per avere un’idea.

pubblicizzare azienda su google

La scheda di Google My Business.

Questa è una strada buona per pubblicizzare azienda su Google. Inoltre puoi gestire la tua presenza sulle mappe, indicare orari di apertura e giorni di chiusura. Ancora, carichi immagini per attirare l’attenzione dei potenziali clienti, inserisci link al sito web ufficiale per invogliare il pubblico a prenotare.

O magari ad acquistare. Puoi pubblicare dei post per migliorare la comunicazione, tutto questo nei risultati del motore di ricerca. Mi sembra una giusta combinazione per farsi pubblicità su Google.

Google My Business è gratuito?

La domanda che spesso ci viene rivolta dai clienti: quanto costa iscriversi in Google My Business e registrare l’azienda su questa funzione di Mountain View? Zero, è un passaggio gratuito che deve solo essere verificato attraverso una procedura telefonica o via posta (puoi iniziare da qui).

La gestione e l’ottimizzazione di questo canale, invece, può essere a pagamento e puoi pagare un professionista che ti aiuti a migliorare come decidi di presentare la tua impresa su Google. Ed è un passaggio che consiglio se non hai particolare padronanza del mezzo, perché Google My Business può fare molto per le piccole e medie imprese che lavorano nel settore local.

Pagare per posizionarsi: Google AdWords

La decisione storica per pubblicizzare azienda su Google: pagare per acquistare visibilità. La risposta a quest’esigenza è AdWords, un canale che offre agli investitori gli strumenti per fare in modo che il proprio risultato si posizioni nei punti più vantaggiosi dei risultati.

Che, come suggerito, orbitano intorno ai primi tre risultati. Non per forza il primo, alcune ricerche hanno suggerito che spesso le persone tendono a ignorare i link situati nelle zone più alte della serp. Questo studio di Nielsen, infatti, mostra l’attenzione del pubblico sulle pagine. Come vedi, le zone in rosso, non riguardano solo ciò che si trova all’inizio.

Google AdWords

In ogni caso Google AdWords ti aiuta a ottenere questo vantaggio strategico. Se hai deciso di farti pubblicità su Google e di posizionarti in prima pagina questa è una delle realtà da prendere in esame. Senza dimenticare due grandi snodi da valutare con attenzione. Continua a leggere!

Investimento economico

Lavorare con Google AdWords ha un impegno economico che si divide in budget pubblicitario, il costo per ogni click che ricevi grazie alle pubblicità, e costi di gestione. AdWords può cambiare le sorti del tuo business, e lo può fare in tempi brevi perché rispetto al posizionamento organico ha dinamiche ridotte. Però pretende investimenti consistenti e questo punto non può essere sottovalutato.

Competenze necessarie

Attivare una campagna AdWords non è semplice, e gestirla nel tempo per raccogliere i frutti migliori ancora meno. Puoi decidere di pagare un esperto per migliorare il rendimento, oppure puoi lavorare da solo. Il rischio, nel secondo caso, è quello di sperperare soldi e tempo per ottenere uno zero.

Quindi devi fare molta attenzione a quale decisione prendi. Se sei a digiuno di AdWords conviene chiedere il contributo di un esperto se effettivamente hai bisogno di questo strumento.

Da leggere: quali social network scegliere per la propria azienda

Vuoi pubblicizzare azienda su Google?

Immagino di sì. Ma presumo anche che tu voglia dosare gli investimenti e le soluzioni nel miglior modo possibile, senza improvvisare e dirottare il tuo impegno verso idee che non sempre portano i risultati sperati. SEO, AdWords e Google My Business: ingredienti diversi per risultati da ponderare in una strategia di web marketing organica, completa, non pensata attraverso una logica di compartimenti stagni. Tu sei d’accordo? Hai avuto esperienze rispetto alla pubblicità su Google?

 
Share

Riccardo Esposito

Ciao! Sono un blogger e un webwriter freelance. Scrivo articoli dedicati al mondo della scrittura online, faccio formazione ad aziende e liberi professionisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

pubblicizzare-azienda-su-google-come-trovare-i-clienti
Leggi articolo precedente:
Le potenzialità del Web marketing per piccole medie imprese
7 dubbi da risolvere nel web marketing per le piccole e medie imprese

Il web marketing per piccole e medie imprese è un universo complesso. Troppo complesso per essere ridotto a pochi passaggi. Però...

Chiudi