Profilo business per Instagram: come creare un account per la tua azienda

Creare un profilo Instagram per aziende è un passaggio essenziale per ottenere vantaggi concreti dall’attività social. Questo perché attraverso il visual storytelling puoi comunicare i valori aziendali. Ma anche offerte commerciali, benefit per i potenziali clienti, soluzioni per la tua attività online. Tutto vero, ma alla base c’è la creazione di un account Instagram for Business. Sei interessato, vero?

A prescindere dalle diverse strategie che puoi mettere in campo per spingere il tuo account aziendale, sempre diverse da quelle che hai in mente per un profilo personale, quando si parla di Instagram for Business l’attenzione cade su caratteristiche tecniche diverse. E che possono fare la differenza.

Fino a poco tempo fa le carenze tecniche di un profilo Instagram aziendale erano evidenti, se non altro perché non c’erano differenze tra account personale e business. Una carenza che è stata affrontata dai tecnici di Facebook (Mark Zuckerberg ha acquistato tempo fa quest’app) e oggi è possibile sfruttare al massimo le potenzialità di Instagram for Business. Ma in cosa consiste questa realtà?

Come si crea un profilo Business su Instagram?

La vera rivoluzione in questo caso riguarda la possibilità di passare da account personale ad aziendale con un’operazione molto semplice. Per creare un profilo business su Instagram da collegare alla tua azienda devi semplicemente aprire un qualsiasi profilo, andare nella sezione Opzioni e cliccare sulla voce “Passa a profilo aziendale”. Operazione successiva: collegare l’account a una pagina Facebook.

Fatto, non devi smuovere mari e monti per avere un account Instagram for Business. Perché la logica imprenditoriale di Facebook ha bisogno di nuovi utenti che lavorano sul piano professionale. E che potrebbero puntare sulle nuove funzioni dei profili aziendali che vedremo nei prossimi paragrafi.

Da leggere: come usare al meglio i social network

Imposta i dati dell’account aziendale su Instagram

Passare al profilo aziendale su Instagram è facile, adesso però devi capitalizzare le caratteristiche di questa realtà. In che modo? Primo passo da mettere in preventivo: completare le sezioni contatti e informazioni. Con l’apertura di un account Instagram for Business, infatti, hai:

  • Chiamata
  • Email
  • Indicazioni

Nel primo caso l’utente può chiamare direttamente l’azienda con un tap, nel secondo c’è la possibilità di inviare un’email e il terzo crea un contatto diretto con la mappa di Google.

In questo modo puoi ricevere informazioni esatte sulla sede del tuo locale. Puoi capire che questo è un passo avanti significativo per piccole e medie imprese con una sede fisiche che vogliono essere trovate. Ma cambia solo questo con un account business? No, le novità sono solo iniziate.

Le nuove voci sono importanti ma non dimenticare ciò che hai sempre avuto a disposizione per migliorare il tuo profilo Instagram: inserisci un avatar significativo – nel caso di un’azienda può essere il logo e usa la bio per descrivere ciò che fai. Aggiungi un link al sito web e usa un’app di short URL come Bitly per tracciare i click che arrivano dal tuo profilo Instagram, in questo modo puoi valutarne il traffico.

Instagram business account e le statistiche

Uno dei grandi passi avanti fatti da Instagram for Business: l’attivazione delle statistiche per valutare le azioni. Come puoi ben immaginare, solo grazie ai numeri puoi capire se la tua azione di social media marketing sta avendo successo. Ecco perché l’arrivo della sezione insight è importante.

Detto questo, passiamo alla pratica: come raggiungere le statistiche di Instagram? Il pulsante in alto a destra a forma di grafico apre le porte al tuo mondo fatto di numeri e grafici. Qui puoi trovare:

  • Impression e reach dei contenuti.
  • Visual con maggiori interazioni.
  • Orario preferito dai follower.

Questi dati – che possono essere approfonditi nelle singole categorie – sono importanti per consentire la pianificazione della tua attività social, e per dare alla tua azienda maggiori opportunità di raggiungere le persone giuste. Importante considerare la possibilità di studiare il pubblico

Non a caso hai a disposizione età, genere e luogo di provenienza. Questi sono dati preziosi per profilare con maggior attenzione i contenuti. Soprattutto in vista della grande rivoluzione di Instagram.

Inserzioni sponsorizzate per Instagram

Dopo quello della privacy su Instagram, la possibilità di creare dei contenuti sponsorizzati è l’argomento più cercato da chi lavora con questa piattaforma. Come usare Instagram per le aziende? Le strategie sono diverse, ma alla base c’è questo concetto: bisogna investire. In primo luogo nella creazione dei contenuti, poi nelle sponsorizzate. La svolta di Instagram for Business è proprio questa: dopo il collegamento con Facebook puoi gestire da questo social l’advertising. E inserire link.

instagram for business

Crea le tue inserzioni su Instagram.

Come ben sai di base su Instagram non si aggiungono collegamenti ipertestuali che portano fuori dall’app, ma con le sponsorizzazioni questo principio inviolabile viene messo da parte. Così, dalla pagina ufficiale di Instagram for Business, appena vuoi creare un’inserzione vieni mandato sul power editor di Facebook. Ma quali sono le tipologie di ADV che puoi creare?

  • Inserzioni con foto quadrate e orizzontali.
  • Pubblicità con video di massimo 60 secondi.
  • Advertising carosello, con sequenza di foto e video.
  • Inserzioni nelle Instagram Stories.

Appare chiaro, quindi, che lo scenario messo a disposizione è ricco. Quali sono i passaggi chiave per creare una pubblicità su Facebook? In primo luogo devi avere un profilo business con Fan Page collegata. Poi devi impostare la tua inserzione dal già citato power editor definendo target e budget. Infine devi aspettare l’approvazione prima di vedere la tua opera nel feed delle persone.

Sembra facile, vero? In realtà è quello che vogliono far credere. Ma alla base del tuo successo come azienda su Instagram c’è la competenza di chi sa far lavorare le campagne Instagram con precisione certosina. Puoi avere fortuna all’inizio, ma non basta: se vuoi spingere il tuo account Instagram for Business devi affidare la gestione, e in particolar modo le campagne, a un professionista.

Per approfondire: come creare una pagina Facebook di successo

Instagram for Business: la tua azienda è presente?

Non esiste un obbligo o un dovere imprescindibile. Non devi avere per forza un profilo social su Instagram. Però è vero un punto: le persone amano i contenuti visual, cercano immagini e video in grado di riassumere informazioni ed emozioni. Due valori che non sempre puoi comunicare attraverso la classica pagina web. Ma attivare una campagna Instagram senza pianificazione è un azzardo.

Così come è un azzardo lavorare  senza una strategia di base. È interessante tentare la strada del visual storytelling ed è giusto passare dal profilo personale a Instagram for Business. Ora la domanda è questa: alla base c’è una strategia? Questa è la mia idea, ti aspetto nei commenti.

 
Share

Riccardo Esposito

Ciao! Sono un blogger e un webwriter freelance. Scrivo articoli dedicati al mondo della scrittura online, faccio formazione ad aziende e liberi professionisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

instagram-for-business-cosa-cambia-e-come-creare-un-account