Come migliorare le foto da pubblicare sui social media

Ottimizzare le foto per i social media è un punto di partenza ideale per migliorare la tua attività di marketing online. Perché un aspetto è ormai chiaro: solo attraverso un uso attento del visual puoi catturare l’attenzione del pubblico online. Che è sempre più distratto, attirato da segnali e avvisi. Un buon contenuto condiviso deve poter contare su immagini di qualità, belle da vedere ma anche informative.

Ecco perché, oltre a curare la condivisione dei video, devi capire come preparare le immagini prima di condividerle. Sia come caricamenti dedicati – ovvero quando, ad esempio, fai upload di una foto su Facebook o Instagram – sia come contenuto da inserire in un articolo del blog. Che poi, una volta condiviso sui social media, utilizza la stessa immagine come anteprima del contenuto online.

Tutto questo per arrivare a un punto decisivo per la tua attività strategica di internet marketing: devi ottimizzare le foto per i social media. In che modo? Continua a leggere per approfondire.

Scegli sempre il formato file ideale

Il primo punto da mettere in evidenza quando si vuole migliorare la propria attività di produzione e condivisione delle immagini sui social: scegli il formato ideale per i tuoi file, non improvvisare.

Non tanto per il peso – problema che riguarda soprattutto la pubblicazione sui siti web – ma per la qualità del risultato: se scegli il formato errato rischi di ottenere colori sfocati e contorni imprecisi a causa degli algoritmi di compressione che le piattaforme applicano a ciò che carichi. Qual è la regola da seguire? Molto semplice: usa il JPEG per le foto e PNG per le grafiche. Cosa accade se inverti la pubblicazione?

Ottieni risultati migliorabili. Quindi ricorda sempre di utilizzare il giusto formato file: di solito le piattaforme accettano tutto – tranne WebP – ma preferire JPEG per le foto e PNG per le grafiche è la regola.

Da leggere: 7 tool per creare mini video sui social

Carica sempre con qualità massima

Non comprimere le immagini prima di caricarle, lascia quest’operazione al blog o al sito web che hanno bisogno di pagine leggere. Quando vuoi ottimizzare le foto per i social media ed esigi il risultato massimo punta a un upload di qualità. Sarà poi la piattaforma a comprimere il contenuto come desidera.

Quindi ricorda solo di rispettare il peso ideale dei contenuti per evitare rifiuti in fase di caricamento. Ad esempio, su Facebook il massimo è 30 Mb di peso ma è veramente difficile arrivare a tanto.

Attenzione alle proporzioni sui social

Per ottimizzare le foto per i social media devi sempre ricordare un punto essenziale: ci sono delle proporzioni da rispettare, quelle che in inglese vengono identificate con il termine ratio. Ad esempio?

Su Instagram funziona il quadrato con una proporzione 1:1 anche se vanno bene i formati landscape e portrait quindi con ratio 1.91:1 a 4:5. Ecco una grafica per chiarire questi punti delle foto social.

Ottimizzare le foto per i social media

La migliore proporzione foto per i social – Fonte immagine

Ci sono piattaforme come Instagram che puntano tutto su immagini quadrate. Facebook preferisce un visual rettangolare ma da mobile le relazioni sono diverse e lo stesso vale per i canali Reel o le Stories.

In questi casi è il visual verticale – tipico della fruizione da smartphone – a fare la differenza. Quindi, per ottimizzare le foto dei social media devi sempre verificare qual è la proporzione adeguata allo scopo.

Ridimensiona con le dimensioni giuste

Le proporzioni non sono tutto, per caricare le immagini al meglio devi anche rispettare le dimensioni ideali. Ogni social network ha le sue regole e quando vuoi caricare il tuo visual devi rispettare i parametri.

  • Instagram: 1080 Px.
  • Facebook: 1200 x 630 Px.
  • LinkedIn: 1200 x 628 Px.
  • Pinterest: 1000 x 1500 Px.

Twitter suggerisce di pubblicare le foto più grandi possibili e di non scendere sotto ai 600 x 335 pixel. Ovviamente, per ottenere il risultato in termini di dimensioni devi usare anche i migliori strumenti.

Usa i tool per migliorare le foto

Per ottenere questi risultati e ottimizzare le foto per i social devi sfruttare anche i tool ideali per lavorare nella direzione indicata. Quindi, ad esempio, puoi attivare il tuo profilo Canva per realizzare immagini personalizzate seguendo le dimensioni ufficiali delle varie piattaforme. E magari metti Pixlr nella barra dei preferiti per avere una sorta di Photoshop online e perfettamente gratuito sempre a disposizione.

Tra i migliori tool per modificare le immagini online da pubblicare sui social suggerisco anche Pablo di Buffer che permette di realizzare visual quote di qualità in due o tre click. Mentre con remove.bg puoi togliere qualsiasi sfondo immagine con pochi passaggi, semplicemente caricando l’immagine sul dispositivo e avviando il processo. Qualche click e scarichi il risultato senza background.

Da leggere: come gestire un account Instagram Business

Punta sempre al tuo obiettivo finale

Andrea Saletti, nel suo libro dedicato al Neuromarketing, fa un esempio concreto: la fetta di torta e la forchetta. Se vuoi migliorare i risultati del tuo visual devi invitare il pubblico a svolgere un’azione.

Quindi, se pubblichi una foto di una torta e vuoi vendere il tuo prodotto dolciario, la forchetta deve essere posizionata sul lato destro. Perché mentalmente abbiamo già l’invito ad afferrare la posata.

Questo discorso può essere ampliato all’infinito, valutando ogni dettaglio come i colori delle foto che pubblichi. Nell’esempio in alto puoi prendere come riferimento l’account Instagram di Meudies che ha dei valori ben chiari, legati alla spensieratezza e alla semplicità di prodotti dedicati al pubblico di massa.

Di conseguenza i colori sono chiari, limpidi, vivaci. Una sintesi perfetta del brand. Quindi, ecco i punti essenziali per ottimizzare le tue immagini social: vuoi aggiungere qualcosa alla lista? Hai qualche tecnica avanzata per gestire al meglio il visual su queste piattaforme? Ti aspetto nei commenti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.