Come ottimizzare il sito web per le ricerche local

Condividi il contenuto

Ragionare in termini di local SEO per WordPress, oggi, è molto importante perché le persone cercano servizi specifici su Google e hanno bisogno di ricerche geolocalizzate. Questo significa che il motore di ricerca deve restituire dei risultati capaci di rispondere a determinate esigenze. La qualità del risultato non riguarda solo il contenuto in sé, ma anche la possibilità di rispondere a un’esigenza geografica.

Se, ad esempio, mi trovo a Milano in zona Duomo, e cerco i migliori ristoranti su Google avrò dei risultati. Se, invece, mi trovo a Roma la serp sarà diversa. Perché le necessità di chi digita la query sono differenti rispetto alla geolocalizzazione. Questo passaggio influenza le tue possibilità.

Tu vuoi esserci in questi risultati. Ma come fare? Quali sono i passaggi essenziali? Continua a leggere questa guida base per capire come iniziare un percorso di ottimizzazione per le ricerche locali.

Cos’è la local SEO: definizione e spiegazione

Con questo termine intendiamo le strategie on-page e off-page che consentono di posizionare i tuoi risultati rispetto alle ricerche geolocalizzate. Queste esigenze si definiscono attraverso delle query.

esempio di serp del posizionamento local seo

Una serp interessante per la local SEO.

E possono essere soddisfatte attraverso le classiche pagine Google, con i relativi snippet, ma anche nelle mappe. Queste tecniche di ottimizzazione sono particolarmente utili per attività come:

  • Ristoranti e bar.
  • Alberghi, hotel, B&B.
  • Studi professionali.
  • Negozi e aziende.
  • Punti vendita.
  • Associazioni.

Se hai bisogno che le persone siano a conoscenza della tua attività local può essere un buon investimento fare in modo che il tuo nome sia presente nei risultati di ricerca. Questa logica si sposa perfettamente con l’idea di fare una promozione efficace in termini di inbound marketing.

In questo modo, infatti, ti fai trovare dalle persone giuste. Ovvero quelle che hanno bisogno di te in un determinato momento. Chiaramente questa possibilità è ben chiara anche ai competitor.

Da leggere: come creare un post su Google My Business

La base per fare Local SEO su WordPress

Inutile ignorare questo punto: se vuoi avere buoni risultati sul posizionamento Local SEO devi iniziare da un elemento decisivo: un sito web pensato per essere letto, consultato e sfogliato da mobile.

Non è scontato questo punto perché la maggior parte delle persone si accontenta di scegliere un tema responsive. Questa è una cosa buona, ma assicurati che la navigabilità sia efficace e che le pagine più importanti del sito web siano facili da raggiungere. Un buon punto di partenza?

local SEO per WordPress

Fai un test per verificare il sito web.

Usa il mobile test di Google e verifica le pagine per avere indicazioni su eventuali problemi da risolvere. Un risultato migliore e più interessante in termini generali arriva dalla search console che ha istituito una sezione dedicata proprio agli errori per i siti web sul mobile. Come, ad esempio, testo piccolo ed elementi troppo vicini che diventano difficili da selezionare. Ma sul serio basta questo?

Anche la velocità è importante, devi lavorare in modo da snellire il sito e renderlo scattante su smartphone. In modo da essere sempre pronti quando un potenziale cliente visita il sito da mobile. In questi casi la verifica va fatta su Pagespeed Insight sempre di Google. Gli indirizzi:

Come ottimizzare il sito per posizionarsi

Il primo passo che bisogna considerare è la volontà di rendere il sito web adeguato alle necessità del motore di ricerca che deve restituire risultati per chi digita query localizzate.

Fa’ in modo che un potenziale cliente trovi prima te rispetto a un concorrente che si trova a grande distanza: per fare questo bisogna dare i segnali giusti al motore di ricerca. Quali sono i punti?

Definire città e luogo nel testo

Questo è il primo punto che può fare la differenza in termini di ottimizzazione SEO per il local. Google legge il testo che utilizziamo nelle pagine web e lo usa per definire il ranking, il posizionamento.

esempio snippet seo

Un esempio di snippet ottimizzato in chiave local.

Quindi è utile inserire le keyword relative a città, regione o area geografica (in base alle tue esigenze) in quelli che sono gli elementi chiave dell’ottimizzazione SEO on-Page. Qualche esempio chiaro:

  • Tag title.
  • Meta description.
  • Header.
    • H1.
    • H2.
    • H3.
    • (…)
  • Testo della pagina.
  • URL.
  • SEO immagini.
    • Tag alt.
    • Nome file.

Ovviamente la meta description non ha valore in termini di ranking ma è fondamentale per aumentare le probabilità di attirare gli utenti che ti trovano nella serp. Decisivo l’approccio al web writing: non devi creare un testo gonfio di keyword geolocalizzate, ma un lavoro equilibrato, piacevole da leggere.

Buona struttura per la Local SEO su WordPress

Ovviamente l’idea è quella di dedicare un unico sito per quella località, se possibile. Ad esempio, se hai un ristorante a Roma sarà quello il tuo obiettivo: posizionare le pagine del sito web per chi cerca una struttura in questa città. In questo caso io lavorerei per posizionare la home page del sito.

Ma non sempre la realtà è così semplice nella local SEO. Se la tua azienda offre un servizio in più città o località sarà difficile portare un’unica pagina in prima posizione per diverse query. A questo punto meglio avere una pagina specifica per ogni località, con relativa ottimizzazione SEO.

Aggiungere nome, indirizzo e numero di telefono

Non basta scrivere la keyword della città per chiudere il lavoro di ottimizzazione SEO. Uno dei fattori più interessanti è quello relativo ai NAP (dall’inglese name, address, phone number) che devono essere inseriti e, meglio ancora, ottimizzati con le informazioni di Schema.org.

Aggiungi il nome ufficiale, l’indirizzo dell’azienda e il numero di telefono nella pagina contatti e se possibile in ogni pagina del sito attraverso il footer. Aggiorna sempre questi dati e rendili coerenti con tutte le altre fonti che Google può visualizzare come le directory e i profili social.

Molto utile aggiungere nella pagina dei contatti anche la mappa di Google che aiuta a definire con esattezza dove si trova la tua sede operativa. Questo è fondamentale per gli utenti e per il motore di ricerca. Ricorda prima, però, di aggiungere la tua azienda su Google Maps.

Pensa alle ricerche vocali su mobile

Hai ottimizzato il sito web per farsi trovare da mobile? Perfetto, ora pensa alle possibili ricerche che fanno le persone con il telefonino. Le vocal search sono in costante aumento e per ottenere buoni risultati molti esperti suggeriscono di creare delle risorse che rispondono in modo sintetico e specifico a determinate esigenze. Una possibile soluzione è la pubblicazione di una sezione FAQ.

Vale a dire una pagina con le domande frequenti. Se hai un hotel o un ristorante puoi aggiungere una sezione del sito capace di rispondere alle curiosità che le persone fanno rispetto alla tua struttura.

Purtroppo si tratta di un territorio ancora poco conosciuto, difficile dare delle soluzioni definitive e sempre utili. Ma fin quando si creano e pubblicano contenuti utili per l’utente non si sbaglia mai.

Per approfondire: come promuovere la tua azienda su Google

Plugin utili per fare Local SEO su WordPress

Di sicuro esistono delle soluzioni specifiche per fare un buon lavoro di ottimizzazione in termini di ricerche localizzate su WordPress. La base di partenza è uguale per tutti: un sito web mobile friendly, ben indicizzato, veloce nel caricarsi e semplice da navigare da smartphone e tablet. Ma poi?

SEO by Yoast

Come procedere? In primo luogo consiglio di installare WordPress SEO By Yoast: il plugin decisivo per ottimizzare i famosi tag title e meta description. In realtà quest’estensione consente di fare molto altro ma ciò che interessa in questo caso è proprio la possibilità di inserire questi meta tag.

Rich Snippet

Altro plugin molto utile può essere quello che consente di aggiungere i dati strutturati. Ce ne sono molti che consentono di lavorare bene con le ricerche local e presentare il tuo snippet con il maggior numero di informazioni possibili. Una delle estensioni più complete è All In One Rich Snippet.

Local SEO

Il fiore all’occhiello può essere Local SEO for WordPress sempre di Yoast, un plugin specifico che ti consente di ottimizzare gli elementi on-page per raggiungere i tuoi obiettivi. Non è gratuito ma se vuoi investire su questo progetto ne vale sicuramente la pena. Cosa offre nello specifico questo plugin?

  • Genera file KML e lo aggiunge alla tua sitemap XML.
  • Crea indirizzo e orari di apertura con Schema.org.
  • Migliora la pagina contatti con relativa mappa.
  • Ti aiuta a ottimizzare per più località.

Local Search: ragioniamo in termini SEO?

Ovviamente questo è solo il lavoro da svolgere sul sito, poi c’è la Local SEO Off-Page con ottimizzazione della scheda Google My Business e altro ancora. In ogni caso oggi è impossibile ignorare l’importanza di questo passaggio. Se vuoi farti trovare e aumentare la visibilità della tua impresa su Google per ricerche geolocalizzate, perfette anche per le piccole e micro imprese, devi muoverti in termini local SEO WordPress. Perché non hai bisogno di grandi volumi di ricerca.

Non devi raggiungere tutti. Ma solo le persone realmente interessate al tuo prodotto o servizio. Geolocalizzare i tuoi risultati ed essere presente nelle serp giuste è il modo migliore per ridurre le spese in termini di marketing e ottenere i risultati sperati. Vogliamo iniziare questo percorso?

Condividi il contenuto


Riccardo Esposito

Ciao! Sono un blogger e un webwriter freelance. Scrivo articoli dedicati al mondo della scrittura online, faccio formazione ad aziende e liberi professionisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.