Guida per iniziare: come usare al meglio i social network [Infografica]

La domanda che spesso ci viene rivolta da chi ha già il sito web e vuole aumentare il proprio fatturato: come usare al meglio i social network? Il primo passo da fare è semplice, riguarda una semplice opera di disillusione. Aprire una pagina Facebook o un account LinkedIn non vuol dire, automaticamente, trovare nuovi clienti online. Sbaglia chi promette risultati immediati.

Perché il lavoro che deve svolgere un’azienda si misura nel tempo. Chiaro, ci sono le varie forme di advertising per lavorare con efficacia. Raggiungi le persone che desideri con messaggi commerciali, e lo fai in modo da avere un vantaggio in termini di visibilità. Ma in questo caso c’è un passaggio chiave che non può essere acquistato. Parlo della credibilità, del brand online.

Il nome sul web non lo puoi comprare, te lo costruisci giorno dopo giorno lavorando insieme al pubblico. Lasciando contenuti di qualità e proponendoti come un punto di riferimento per chi si occupa di un determinato settore. Per fare tutto questo, però, devi iniziare bene. Con il piede giusto. Allora, come usare al meglio i social network? Ecco una guida per iniziare alla grande.

Fare marketing sui social con la pagina giusta

Il primo passo necessario per iniziare a usare i social network per la propria azienda o un’attività personale: capire cosa puoi usare per raggiungere le persone giuste. In questo caso puoi ragionare sulla piattaforma necessaria ai tuoi scopi per ottenere ciò che ti serve. In molti casi la cerchia si restringe intorno a poche soluzioni: Facebook, LinkedIn, Twitter e Google Plus.

C’è molto materiale visual da sfruttare? Potrebbe essere interessante pensare a Pinterest e Instagram, ma non sempre queste strade sono percorribili. In ogni caso, dopo aver individuato cosa può essere utile per la tua attività devi scegliere la pagina giusta. E muovere i passi necessari per impostare il tuo profilo social nel miglior modo possibile. Un esempio concreto? Pensa a Facebook:

  • Sei un’azienda, quindi devi aprire una pagina e non un profilo.
  • Nella fase di iscrizione devi scegliere la pagina adatta alla tua attività.

Facebook, infatti, consente di scegliere una pagina adatta a ristoranti, attività di volontariato, organizzazioni, società e altro ancora. Quindi il successo della tua attività social dipende anche da questo. Ovvero da come imposti il tuo profilo social, stai creando le fondamenta del tuo mondo online.

Da leggere: come promuovere la tua attività online

Uso corretto dei social network: le informazioni

Hai aperto il tuo profilo social aziendale? Perfetto, questo è il primo step per avere buoni risultati. Ora la domanda si evolve e si muove verso un’altra direzione: cosa devo fare? Uno dei passaggi che spesso viene ignorato o affrontato con superficialità è il completamento delle informazioni ufficiali.

In una pagina Facebook puoi inserire dati che aiutano l’utente a capire se la tua attività è adeguata. Ad esempio, se sei un ristorante, puoi segnalare diversi aspetti interessanti:

  • Orari di apertura.
  • Presenza di parcheggio.
  • Riferimenti per prenotare.
  • Menu e specialità.

Tutto questo si evolve su altre piattaforme social. Su LinkedIn, ad esempio, puoi segnalare i tuoi dipendenti e creare sulla pagina aziendale una rete di connessioni verificabile dal potenziale cliente: sapere chi lavora nel tuo team e quali competenze ha è un elemento utile. Quindi, dopo aver creato il tuo profilo aziendale, devi completarlo con tutte le informazioni utili per rispondere alle domande.

Privacy e social media marketing: cosa sapere

Quando imposti il tuo profilo social devi ottimizzare la privacy e assicurarti che tutto sia allineato con le tue reali esigenze e necessità. Non è difficile, basta conoscere i passaggi giusti. Per fare questo consiglio di leggere gli articoli di questo blog dedicati all’ottimizzazione della privacy su internet:

Tutto questo è molto importante, ma non basta per creare una community di successo. Ecco perché conviene sempre creare una social media policy per gestire e proteggere tutte le interazioni.

Cura il visual delle pagine con copertine e avatar

Informazioni aggiunte, ora il passaggio è decisivo: devi creare un visual adeguato. La maggior parte dei social network permette di aggiungere una copertina e una foto profilo, ovvero un avatar. La copertina di Facebook o LinkedIn deve essere ottimizzata, magari deve lasciare un messaggio o un invito. Preferibilmente allineandosi con colori ed elementi tipici del tuo brand aziendale.

Lo stesso discorso riguarda la foto o l’immagine del profilo. Quali sono le regole in tutti i casi? Evita contenuti di bassa qualità e visual sgranati, allinea tutti profili social con la stessa combinazione per renderti sempre riconoscibile, non usare foto personali scattate in situazioni poco consone e improvvisate, scegli le dimensioni adatte che ti vengono suggerite nelle singole piattaforme.

Crea un piano social media marketing con calendario

Può sembrare un lavoro complesso, e in realtà se vuoi portarlo a un livello professionale per raggiungere obiettivi specifici è così. Il piano editoriale per i social è una vera opera d’arte che si esprime attraverso un calendario nel quale inserire tutti gli aggiornamenti. Ovvero date e contenuti utili per soddisfare esigenze specifiche e ottenere determinati risultati.

Quindi la premessa è chiara: se vuoi un calendario editoriale professionale devi rivolgerti a una social media agency o a un social media expert. Però dai primi passi con la tua pagina Facebook o LinkedIn puoi pubblicare contenuti seguendo un percorso professionale. Qualche consiglio per muoverti nel modo giusto? Ecco una semplice checklist da tenere come riferimento.

  1. Usa un foglio Excel o Google Calendar per organizzare le pubblicazioni.
  2. Definisci a priori il numero di pubblicazioni settimanali e mantieni il ritmo.
  3. Crea un flusso di contenuti che potrebbero interessare il pubblico (e non solo te).
  4. Usa spesso visual: immagini e video possono fare la differenza sui social.

Per gestire i social network aziendali o personali, ma legati comunque a un’attività professionale, devi tener presente un punto fisso: non devi lavorare solo e sempre in ottica autoreferenziale. Le persone non amano seguire pagine e account che non perdono occasione per lodare il proprio operato. E spingere notizie commerciali. Devi essere una risorsa utile, e pubblicare qualcosa che riesca a raggiungere la necessità di informazione o emozione del pubblico.

Interagisci e crea una community con il pubblico

Ultimo passo utile per affrontare questo tema. Come usare al meglio i social network? Te lo dico subito: usando i tuoi account per creare relazioni virtuose. Quindi per rispondere ai commenti che il pubblico lascia nei vari account per chiedere informazioni, relazionandoti con persone che hanno bisogno di risposte. O che potrebbero far parte dei potenziali clienti.

Come gestire i social network

I mercati sono conversazioni

Cluetrain Manifesto -

I mercati sono conversazioni, così suggerisce il Cluetrain Manifesto. Ed è questa la strada da seguire sui social network. Non utilizzarli solo per spingere link e offerte commerciali: l’advertising è fondamentale ma ci vuole confronto reale e umano nella gestione dei social network.

Misura e ragiona per risultati ottenuti nel tempo

Questo è il lavoro di chi si occupa di social media marketing in modo professionale. Non è facile organizzare la propria campagna social intorno a obiettivi concreti, che vadano oltre il semplice ottenere like e commenti. Per questo il consiglio è semplice: affidati a chi ha le competenze giuste e assicura al tuo piano per la gestione dei social network un budget adeguato all’attività di advertising.

Strumenti per social media marketing: la toolbox

Quando decidi di lavorare in questo settore devi sfruttare ciò che ti viene offerto dalla rete. Come usare al meglio i social network? In primo luogo devi pianificare le azioni, ma per il resto ci vogliono gli strumenti adatti. Quali sono? Dove li trovo? Sono gratuiti? Ecco una selezione di tool che puoi usare subito per ottimizzare la tua attività online sui social.

  • Canva – Crea grafiche di ogni tipo per i social.1
  • Pexel – Archivio di foto gratis.
  • Grablr – Tool per caricare foto su Instagram.
  • Tweetdeck – Piattaforma per gestire Twitter dal computer.
  • Hootsuite – App per aggiornare diversi account social.
  • Mention – Rileva menzioni del proprio brand sul web.
  • Gifmaker – Il tool migliore per creare GIF online.
  • Befunky – Taglia e modifica immagini online.

Non tutto è gratis. Alcuni strumenti sono a pagamento, altri gratis al 100%. Altri ancora offrono un piano gratuito che si completa con una versione a pagamento. Scegli la soluzione adatta alle tue esigenze e inizia a sfruttare il web per raggiungere i tuoi obiettivi. Molti possono spiegarti come usare i social network per guadagnare e trovare clienti, ma tu devi sporcarti le mani e osservare questo mondo da vicino. È l’unico modo per ottenere risultati degni di questo nome.

Da leggere: azienda e social network, binomio perfetto

Infografica da condividere

 Come usare al meglio i social network

 

Come usare al meglio i social network secondo te

Ti lascio questa guida per iniziare a fare marketing sui social network, per ottenere vantaggi concreti attraverso strumenti che sembrano facili e semplici. Ma che in realtà richiedono investimenti e impegni concreti. Devi rivolgerti a professionisti seri per ottenere il massimo, ma devi conoscerli in prima persona e questa guida ti aiuta a stabilire i primi passi. Vuoi aggiungere qualcosa? Ti aspetto nei commenti, aiutami a chiudere questa lista di attività utili per gestire i social network.

 
Share

Diego Ricci

Innamorato di Internet, dal '97 mi occupo di servizi web per piccole e micro imprese. Ascolto e analizzo le esigenze dei Clienti e propongo soluzioni. Amo la buona compagnia, lo stare insieme e le cose semplici come una birra al pub.

Comments

  1. Assolutamente d’accordo sui tool – per Twitter aggiungerei Hastagify.me, un ottimo strumento per monitorare l’andamento degli hashtag più popolari; per quanto riguarda i contenuti grafici, invece, Piktochart è fantastico per produrre infografiche, mentre Pablo by Buffer può sostituire degnamente Canva 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

come-usare-al-meglio-i-social-network-guida-per-iniziare
Leggi articolo precedente:
Come scrivere un’email di lavoro (veramente) efficace

Tutti vogliono mandare un messaggio di posta elettronica in grado di fare la differenza. Perché il messaggio da mandare nella...

Chiudi