Come creare un account Instagram aziendale

Molte aziende decidono di investire sul social media marketing. A questo punto entra in gioco un’esigenza specifica: creare un account Instagram aziendale, e quindi uno strumento per pubblicare contenuti visual. E magari per fare storytelling, per raccontare la propria storia con le foto.

Tutto questo sembra facile? In realtà improvvisare vuol dire rischiare il famoso buco nell’acqua. E investire risorse per ottenere praticamente nulla. Questo può andar bene se decidi di aprire un account Instagram personale, ma se vuoi lavorare per la tua realtà business non puoi rischiare.

Come creare un account Instagram aziendale

Photo credit: Jakob Owens

Quindi devi creare un account Instagram aziendale al meglio. Devi curare dettagli che ti portano, automaticamente, a sfruttare tutti gli accorgimenti per ottenere un buon risultato. E per sfruttare la forza di Instagram per raggiungere i tuoi obiettivi. Allora, quali sono i punti da tener presente?

Crea un profilo aziendale su Instagram

Il primo punto per chi vuole portare la propria azienda su Instagram: forgiare un profilo business, un account aziendale. In questo modo puoi sfruttare una serie di funzioni avanzate che ti permettono di ottenere il massimo dal tuo account. Per passare al profilo aziendale bastano pochi step:

  • Clicca sul pulsante delle impostazioni.
  • Raggiungi l’opzione “Converti in profilo aziendale”.
  • Connetti il profilo con una pagina Facebook.

A questo punto hai realizzato il tuo account Instagram aziendale. Ora puoi accedere a tutte le funzioni avanzate, come la possibilità di accedere agli insight e di velocizzare il contatto con i potenziali clienti. Come funziona quest’ultimo passaggio?

Devi compilare tutti i dati, tra i quali anche il numero di telefono e l’indirizzo. In questo modo le persone possono raggiungerti con un semplice tap sul pulsante dei contatti che appare sulla pagina principale. I dettagli sono importanti, soprattutto in una situazione come quella di Instagram dove puoi intervenire su un numero limitato di elementi. Il mio consiglio? Leggi il prossimo paragrafo.

Per approfondire: come creare una pagina Facebook di successo

Compila i campi del profilo

Cosa significa questo? Per creare un account Instagram aziendale basta inserire bio e link al sito? Questi sono i passaggi base, quelli che ti vengono indicati in ogni guida e tutorial. io vorrei fare un passo avanti e arrivare a una conclusione: cattura l’attenzione del pubblico nel minor tempo possibile.

I punti essenziali, come suggerisce anche il video in alto, sono chiari. Devi immaginare una bio efficace, semplice e capace di distinguersi. Non usare un tone of voice inamidato, legato all’aziendalese o al burocratese. Considera anche la possibilità di inserire emoji e hashtag per contestualizzare il tuo lavoro e renderti rintracciabile. Devi dire tutto ed essere sintetico.

Non dimenticare, inoltre, di aggiungere tutte le informazioni necessarie per essere contattato da persone che usano Instagram da mobile. D’altro canto questa è la funzione base di questo strumento: mostrare immagini e foto da smartphone. Per questo devi agevolare l’uso di questi dispositivi.

Scegli un nome profilo immediato, facile da cercare e da riconoscere. Poi inserisci un link verso una pagina ottimizzata per questo scopo, e non dimenticare il tasto per chiamare via telefono la tua attività. Ragiona sempre nell’ottica della semplificazione e della semplicità.

Crea un piano editoriale del tuo account Instagram

Questo è uno degli aspetti decisivi per il successo del tuo account aziendale. Qui non stai curando il tuo profilo personale ma hai uno scopo preciso: sfruttare uno strumento per fare marketing. E per raggiungere degli obiettivi specifici. Per questo hai bisogno di un piano editoriale.

Hai bisogno di un documento che analizzi la tua situazione di partenza (punti di forza e di debolezza, occasioni e minacce) elencando anche i valori del tuo brand. Passo successivo: focus sugli obiettivi (cosa posso ottenere dal mio account Instagram?), analisi del target e studio dei contenuti da pubblicare per raggiungere tutto ciò che è stato elencato e descritto. Non puoi procedere a caso, devi avere una pianificazione concreta. Solo così puoi sfruttare al massimo la forza del visual storytelling.

Vuoi ottenere buoni risultati in questo campo? Ricorda questo punto: l’analisi dei competitor non riguarda l’atteggiamento di chi copia senza innovare. L’analisi dei competitor non può essere legata a questo, ma al bisogni di migliorare e andare oltre gli errori di chi lavora nel tuo stesso campo.

Definisci una storia da raccontare

Questo è uno dei punti più importanti, una chiave indispensabile per creare un account Instagram di successo: devi definire una storia, devi trasformare ogni immagine pubblicata in un pezzo della tua narrazione. Una narrazione che diventa storytelling, ovvero strumento di marketing capace di comunicare attraverso le emozioni. E tutto questo funziona alla grande.

Bisogna fare attenzione a questo punto: emozionare non vuol dire procedere a caso, ma sfruttare delle pulsioni concrete e potenti per ottenere risultati concreti. Soprattutto nel B2C, dove gli acquisti e le prenotazioni possono svolgersi in pochi secondi. Con processi decisionali semplici e immediati.

creare un account Instagram aziendale

Prendi come esempio virtuoso l’account della General Electric. L’obiettivo è quello di avvicinare il pubblico all’azienda e non certo quello di vendere qualcosa. Quindi i post hanno un valore divulgativo e raggiungono l’obiettivo grazie alla narrazione del lavoro svolto da persone in carne e ossa.

Ricordati dell’interazione

Il fatto che sia un account aziendale non vuol dire che debba dimenticarsi dell’interazione. Un valore che, come puoi immaginare, consente di stendere ponti tra chi pubblica e chi legge o guarda. Tutto questo ha un significato per chi lavora con i social: engagement, coinvolgimento, valore in termini di relazioni che sarebbe difficile produrre in modo diverso. Metti sempre in primo piano le relazioni.

Scegli gli strumenti migliori per gestire i contenuti

Se hai deciso di pubblicare i tuoi contenuti su un profilo aziendale non puoi accontentarti della gestione base di Instagram. Certo, con la possibilità di gestire più account dalla stesso telefonino è tutto più comodo. Ma per organizzare i contenuti devi avere uno strumento fidato a disposizione.

Io di solito preferisco Onlypult, un tool per caricare foto da desktop sull’account Instagram. Si tratta di una realtà a pagamento, ma non costa molto e le funzioni sono veramente utili per programmare post. Preferisci qualcosa a costo zero? Puoi usare Gramblr, disponibile per PC e Mac.

Imponi uno stile individuale

L’errore più semplice e anche quello più pericoloso: appiattire il proprio stile a quello che vedi su altri account. Certo, da qualche parte devi prendere il via ed è probabile che tu prenda spunto da altri lavori. Ma se vuoi creare un account Instagram aziendale devi iniziare qualcosa di tuo.

Il piano editoriale ti aiuta a fare questo. Ma evi pianificare con cura anche il calendario per decidere quali contenuti pubblicare in occasioni specifiche. Poi devi definire a tavolino alcuni aspetti decisivi per la tua attività quotidiana:

  • Tone of voice delle didascalie.
  • Uso degli hashtag (quali, in che misura).
  • Presenza o meno di grafiche, visual quote.
  • Uso di video e gif.
  • Colori da evidenziare, filtri da usare.
  • Caricare o meno foto scattate con altre macchine?
  • Incentivare o meno i contenuti generati dagli utenti?

Ogni punto elencato può diventare un riferimento per definire la propria strategia. Puoi dare risalto alle foto scattate dai clienti e ripubblicarle sul tuo profilo, puoi generare delle visual quote e definire un percorso di contenuti che permettono a chi ti segue di ritrovarsi nella tua visione del mondo.

Insomma, puoi definire la tua strategia di contenuti passo per passo. Ma devi sempre puntare verso un obiettivo: personalizza. Crea sempre qualcosa di tuo, un modo diverso di raccontare la storia.

Da leggere: gli orari migliori per pubblicare sui social

Vuoi creare un account Instagram aziendale?

Devi lavorare in questa direzione e puntare su un account business, capace di mostrare statistiche e fondare delle strategie pubblicitarie. Questo per ottimizzare le campagne e ottenere risultati. Detto in altre parole, per creare un account Instagram aziendale non basta pubblicare qualche foto.

Non bastava prima e non basta ora che gli strumenti sono sempre più raffinati. E puoi investire budget significativi per spingere i tuoi contenuti sull’advertising. Allora, vuoi aggiungere anche tu un account business per Instagram? Hai bisogno di indicazioni e  consigli? Hai già esperienza in merito?

Share

Riccardo Esposito

Ciao! Sono un blogger e un webwriter freelance. Scrivo articoli dedicati al mondo della scrittura online, faccio formazione ad aziende e liberi professionisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente:
Promozione studi professionali
La promozione online dello Studio professionale

Il web cambia in fretta e in modo radicale. In particolare dopo la nascita e la diffusione dei social network. Una...

Chiudi