Gmelius: migliora subito la tua esperienza Gmail

Gmail è l’applicazione di posta elettronica firmata da Google. Ed è diventata uno standard per una buona fetta di utenti web. Il motivo è semplice: la sua semplicità è pari solo alle performance e all’efficienza. Con un sistema di etichette puoi organizzare tutto, e se c’è qualcosa che manca puoi sfruttare una delle tante applicazioni. Proprio come Gmelius, che può cambiare la tua vita online.

Migliora il tuo account Gmail con Gmelius

Photo credit: Kirsty TG

Non conosci Gmelius? Peccato, ti perdi una buona opportunità per personalizzare e migliorare i tuoi messaggi di posta elettronica. Ma non temere, sei sempre in tempo per risolvere questo problema: basta andare sul sito web ufficiale e scaricare l’add-on per Chrome. In questo modo basta un attimo per attivare la versione avanzata della tua casella di posta elettronica.

Perché ti trovi bene con Gmail. Le funzioni di base ti consentono di ottenere già una buona gestione della posta elettronica in modo professionale. A prescindere dal sistema di etichette e nidificazione delle conversazioni, puoi organizzare la tua firma email in HTML e gestire altri indirizzi importando le conversazioni. Senza dimenticare le piccole attenzioni che rendono Gmail unica.

Però puoi avere di più sfruttando Gmelius, una realtà che ho scoperto da poco e che è entrata tra le soluzioni che devi sfruttare per migliorare la produttività e l’invio delle email più importanti.

Come installare Gmelius

Il primo passaggio: aggiungere Gmelius al tuo browser Chrome. Devi andare sulla scheda del catalogo add-on (o sul sito web ufficiale già linkato sopra) e procedere con l’installazione con pochi click. Nel momento in cui hai attivato il tutto puoi scegliere il profilo che preferisci: c’è la versione base e quella a pagamento. Poi procedi verso l’alternativa business.

Credo che quest’ultima combinazione sia eccessiva per un singolo professionista, le altre due invece rispondo subito a chi vuole combinazioni snelle e poco impegnative. I costi sono bassi (almeno dal mio punto di vista), in realtà anche la versione free dà grandi soddisfazioni. Ecco quello che devi sapere, basta dare uno sguardo alla pagina dedicata ai prezzi. Qui, invece, ho elencato i vantaggi di Gmelius.

Da aggiungere: come trasferire la posta aziendale su Gmail

Programmare invio email

Una delle funzioni più interessanti di Gmelius: puoi schedulare l’invio di messaggi. Il passaggio è abbastanza semplice, basta creare una bozza email e aggiungere i contatti di posta elettronica che ti interessano. Poi devi cliccare sull’icona dell’orologio che fa apparire una tendina, con le diverse soluzioni a disposizione: tra un’ora, tra due ore, domani, la settimana prossima. Tu decidi i tempi.

Pianifica invio email con Gmelius

Attenzione, se hai un account gratuito non puoi usare questa possibilità all’infinito. Hai un credito di 5 invii pianificati al mese. D’altro canto questa è una feature decisiva in determinate occasioni. Ad esempio per dare la possibilità a te di portare a termine dei task e alle persone che ricevono il messaggio di aprirlo quando c’è maggior attenzione, oppure per rispettare i diversi fusi orari.

Reminder per email importanti

Anche questa combinazione è limitata (5 possibilità al mese) ma ti assicuro che può essere decisiva quando hai tanti passaggi da affrontare. Ma soprattutto quando sfrutti, come faccio io, il programma Gmail come un’applicazione per gestire i task. Non sempre puoi rispondere subito ai messaggi di posta elettronica. Però lo devi fare, per questo un reminder può fare la differenza.

C’è da aggiungere un punto: proprio per chi ama organizzare la propria attività su Gmail ci sono delle comodità molto interessanti. Ad esempio c’è quella che consente di trasformare la casella di posta in un programma per to-do (basta cliccare sul pulsante Do che si trova vicino a invio). Poi ancora, puoi aggiungere delle note ai messaggi che arrivano alla tua attenzione. In questo modo puoi rispondere conoscendo e ricordando tutto quello che serve per avere la situazione sotto controllo.

Regole Cc e Bcc. Se hai particolari bisogni puoi creare delle regole di copia conoscenza. Ad esempio, tutte le email che vengono inviate a un determinato contatto devono avere altri 5 email in Cc? Perfetto, puoi inserire questa regola nel tuo account Gmail. E velocizzare ogni passaggio.

Come sapere se email è stata letta con Gmail

Uno dei passaggi più importanti per chi lavora in questo settore: ho mandato un’email con Gmail, come posso sapere se è stata letta? Magari è un messaggio decisivo, un invio per ricordare pagamenti e passare documenti. Vale la pena rischiare? Non è facile gestire tutto questo con un’applicazione base. Ecco perché Gmelius può fare la differenza: basta un click per tracciare l’email.

Come sapere se email è stata letta con Gmail

Così puoi essere sicuro che il messaggio sia stato recapitato. In che modo? La doppia spunta verde è testimone dell’avvenuta consegna. Ciò ti consente di organizzare i successivi invii: avendo avuto conferma della lettura puoi agire nel modo giusto. D’altro canto Gmelius ti dà anche la possibilità inversa: puoi bloccare il tracking dei tuoi messaggi e tutelare la privacy.

Crea un template per le tue email

I modelli (o template Gmail) possono essere la soluzione ideale per inserire un testo predefinito nelle email. Una condizione essenziale per risparmiare tempo e migliorare la produttività eliminando azioni ridondanti. Ma non è tutto. I modelli più complessi consentono di inserire automaticamente il nome e il cognome di un destinatario, inserire l’oggetto email, aggiungere etichette…

Per creare un nuovo modello di posta elettronica devi andare nella sezione Template delle impostazioni di Gmelius. Poi devi fare click sul pulsante Crea nuovo modello in alto a sinistra. Qui puoi inserire delle opzioni indispensabili quando crei una base. In primo luogo hai il nome del modello, poi l’hashtag per inserire automaticamente il modello. Infine ci sono l’oggetto e il corpo testo.

Crea un template per le tue email

Tieni presente che puoi aggiungere una serie di variabili, ad esempio nome ed email dei destinatari ma anche quello di chi invia il messaggio. Vuoi cambiare ciò che hai già fatto? Il modello deve essere adattato a determinate esigenze? Per modificare un modello fai click sul suo nome per selezionarlo, esegui le modifiche necessarie, salva le attività per confermare il tutto.

Per approfondire: come scrivere una buona email

Allora, vuoi usare anche tu Gmelius?

Sorpreso dalle funzioni messe a disposizione da Gmelius? Anche io, posso assicurarti che ho avuto un bel po’ da imparare appena montato questo add-on su Chrome. Però ho migliorato Gmail in un attimo, e adesso posso organizzare la mia attività e il mio lavoro nel miglior modo possibile. Sei d’accordo? Anche tu usi Gmelius? Hai qualche domanda? Lascia tutto nei commenti del post.

 
Share

Riccardo Esposito

Ciao! Sono un blogger e un webwriter freelance. Scrivo articoli dedicati al mondo della scrittura online, faccio formazione ad aziende e liberi professionisti.

Comments

  1. Thank you for recommending Gmelius!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

gmelius-programma-e-traccia-apertura-dei-messaggi-gmail
Leggi articolo precedente:
Content marketing per veterinari: intervista a Silvia Bonasegale

Spesso il web viene visto come un campo astratto, in realtà è fin troppo concreto. Perché influenza il comportamento, dà...

Chiudi