Strategie vincenti di marketing per la tua impresa nel 2019 (e non solo)

Riprendere a scrivere è dura. Ma ho tanto da raccontarti e voglio ricominciare. E inizio il 2019 condividendo le strategie di marketing che ho messo alla prova nel 2018. A proposito: Buon Anno!

Anche questo post è dedicato a te, imprenditore. Sei un artigiano o un professionista? Titolare di un’azienda familiare o socio d’impresa? Non importa. Non conta la dimensione o il settore di appartenenza. Le riflessioni di questo articolo possono adattarsi a qualsiasi tipo di azienda.

Dove eravamo rimasti? Dal punto di partenza: non ci sono dubbi, Internet è uno strumento unico per le strategie di marketing dedicate a imprese e professionisti.

Il 2018 è stato un anno ricco di opportunità. Ho partecipato come docente a corsi di formazione, come relatore in convegni per studi professionali e ho incontrato tanti imprenditori in video conferenza. Sono esperienze che mi hanno arricchito. Ho ricevuto più di quello che ho dato e ringrazio tutti coloro che mi hanno supportato nell’organizzazione.

Quando ti metti in gioco, e incontri dal vivo le persone, le tue convinzioni sono messe alla prova. Hai l’occasione di confermarle o rivederle. Dopo questi eventi, che mi hanno allontanato dal blog, riprendo la penna in mano e sintetizzo le strategie di marketing che ho intezione di proporre ai miei clienti per il 2019. E non solo.

Comunicare valore è la base delle tue strategie di marketing

Gli strumenti di comunicazione sono cambiati, offrendo opportunità impensabili pochi anni fa. Ma questo non deve ingannarti. Tutto cambierà ancora. Nel prossimo futuro nuovi attori faranno l’ingresso nel mondo della comunicazione. Quindi, non concentrarti sulla tecnologia ma su come comunicare valore.

Occupati del tuo lavoro e di come proporre al meglio prodotti e servizi. Questo vuol dire creare i presupposti per misurare quello che fai. Non conta ciò che produci o il servizio che offri, ma come viene percepito dal cliente.

Devi valutare se il prodotto o il servizio risponde a esigenze ben precise. Esigenze che le persone cercano online. Le parole chiave diventano opportunità da cogliere per scrivere contenuti di qualità, ovvero utili.

L’attività di ottimizzazione per i motori di ricerca parte sempre dall‘analisi dell’esigenza del potenziale cliente. La conoscenza delle buyer personas, del mercato e della concorrenza saranno sempre le fondamenta per ottenenere conversioni da qualsiasi mezzo di comunicazione. E quindi anche dal sito web dell’impresa.

Realizzare il sito web non vuol dire promuovere l’impresa

La tua immagine non può prescindere dalla realizzazione del sito internet aziendale. Ma questo non basta. Sono sicuro che ci sei già passato e sai di cosa sto parlando. Il sito da solo non porta risultati.

È uno strumento che richiede attenzioni speciali. Sia nella progettazione che nella realizzazione. Ma, soprattutto, nell’aggiornamento. Il sito web è vivo e deve seguire l’impresa, comunicando il valore delle persone che ci lavorano.

Questo vuol dire mettere da parte l’idea di un sito web statico, come un volantino. Devi puntare su un sito che sia la base di atterraggio di attività promozionali. Ad esempio come la pubblicità su Facebook, sui motori di ricerca o l’email marketing.

Per raggiungere più persone, attraverso la promozione online, devi avere qualcosa da offrire. E per fare questo il sito web è fondamentale. Il coinvolgimento del lettore è il presupposto per la conversione della visita. Ed è questo che vuoi, vero?

Il budget della strategia di marketing

Spesso le risorse per la realizzazione del sito sono strappate alle attività strategiche per la promozione dell’attività. Il budget per la creazione di un sito professionale può rivelarsi insostenibile e quindi ci si acconenta. E si buttano via altri soldi.

Quindi, che fare? Nei web meeting gratuiti che metto a disposizione degli imprenditori, con esigenze simili alle tue, parliamo di questi aspetti. Partire con il piede giusto è la prima strategia vincente. E quasi sempre questo comporta iniziare dall’analisi della presenza online. Per scoprire cosa può essere ottimizzato, rimanendo nel budget. Evitando sorprese.


 
 Cosa vuoi ottenere dal web? Quali opportunità potresti cogliere da una presenza online efficace?

Il web è ricco di risorse, merita di essere usato per raggiungere obiettivi concreti. E le aziende che offrono servizi di qualità meritano il successo. Come ottenere questo se non si parte da una visione d’insieme?


Avere profili social aggiornati e curati

I social network esistono e non possiamo ignorarli. Neanche quest’anno. Quindi, perché non ottimizzarli? LinkedIn, ad esempio, è un mezzo di comunicazione ideale per i professionisti. E ho avuto modo di constatare che, invece, è ancora sottovalutato.

Sei sicuro che il tuo curriculum non interessi a nessuno? E che la tua azienda non abbia bisogno di una pagina ufficiale su questo media? Profili compilati a metà, e senza convinzione, sono opere incomplete che trasmettono negatività. Questo vale anche per le pagine aziendali. Esserci non vuol dire mettere solo il logo e due dati in croce.

La strategia di marketing da seguire è quella di scegliere con attenzione i social su cui essere presenti. Per poi preparare un piano editoriale per ognuno. Sì perché ogni social ha un pubblico particolare con finalità diverse.

Per approfondire: social media marketing per aziende

Investire nella formazione del personale (e nella propria)

Una precisazione. Quando ho scritto nei paragrafi precendenti che faresti meglio a concentrarti su come comunicare valore e non sulla tecnologia mi riferivo al fatto che non devi essere schiavo di quest’ultima.

Io, ad esempio, ho scelto di investire sulla mia formazione per imparare a scrivere sul web. Volevo aprire un blog che comunicasse il valore della mia attività e ho scelto di scrivere in prima persona gli articoli. Ma per fare questo mi sono rivolto a un professionista che mi offre consulenza per la mia formazione.

Imparare a scrivere non vuol dire saper utilizzare l’editor di WordPress. Questo è un aspetto marginale che può essere compensato con poche ore di formazione specifica. Per imparare a scrivere online ci vogliono anni.

Questo vale anche per altri aspetti del marketing e della comunicazione. Vuoi promuovere la tua attività online? Bene, allora devi mettere in preventivo delle ore per la tua formazione e per quella dei tuoi collaboratori.

Questo ti renderà autonomo in alcune fasi operative e ottimizzerai i costi di gestione. La formazione può riguardare anche strumenti di promozione come:

  • creazione e gestione di annunci Google Ads;
  • creazione di campagne sponsorizzate su Facebook;
  • analisi della concorrenza con strumenti come Semrush, Seozoom;
  • creazione di newsletter aziendali.

Per non parlare della formazione sull’utilizzo di strumenti collaborativi (come Google Suite e Microsoft Office), oppure tool di comunicazione come Skype o Gotomeeting che avvicinano le imprese ai clienti. Abbattendo i costi di trasferimento per presentare prodotti o servizi.

La mia esperienza personale: negli ultimi mesi ho eseguito diverse consulenze di web marketing in video conferenza, parlando con imprenditori delle loro esigenze senza muovermi dall’ufficio. Tutto questo è possibile grazie agli strumenti che ti ho appena elencato.

Non improvvisare la comunicazione

Certo, la tentazione è grande. Il mondo della comunicazione, soprattutto quella sul web, può ingannarti. E indurti a pensare che non ci voglia molto per creare una buona presenza online. Mi rivolgo al cugino, a mia figlia che smanetta sui social. E il gioco è fatto.

No, in realtà la frittata è fatta. Improvvisare non può essere la tua strategia di marketing anche quest’anno. Non ti sei stancato di raccolgliere briciole e sentirti frustrato? Bene, il primo passo è quello di fare un piano di marketing e affidarti ai professionisti della comunicazione.

Chiunque sceglierai per impostare la tua iniziativa di marketing deve sapere che hai ben chiaro il tuo obiettivo. È difficile aiutare chi non vuole mettersi in gioco in prima persona. Il coinvolgimento del titolare è fondamentale per la buona riuscita di un progetto di comunicazione.

Quali strategie di marketing utilizzi per la tua impresa?

L’aria d’inizio anno rende ogni idea più frizzante. In questo post ti ho descritto quello che ho fatto l’anno scorso per promuovere la mia attività. Al tempo stesso puoi trovare, sempre in questo articolo, le strategie di marketing che intendo seguire per comunicare il valore del mio lavoro.

La formazione, la consulenza e le attività di digital marketing sono strumenti che, se usati bene, possono aiutare gli imprenditori a raggiungere il vero obiettivo. Vale a dire la promozione della propria attività online.

E tu cosa fai per comunicare il tuo valore? Quali strategie di marketing stai seguendo? Cosa pensi di migliorare nell’approccio al mercato? I tuoi strumenti di comunicazione sono efficaci e ti rappresentano al meglio?

Lasciami la tua opinione nei commenti. E Buon Anno!

Per approfondire: strategie social per Instagram

Share

Diego Ricci

Innamorato di Internet, dal '97 mi occupo di servizi web per piccole e micro imprese. Ascolto e analizzo le esigenze dei Clienti e propongo soluzioni. Amo la buona compagnia, lo stare insieme e le cose semplici come una birra al pub.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

strategie-di-marketing-per-promuovere-le-imprese-nel-2019-markcom