Come creare immagini per siti web davvero speciali

Quando scrivo un post, la cosa che mi fa più piacere è scegliere le foto da caricare online. Mi diverte. Non carico sempre l’immagine dopo aver scritto l’articolo. A volte è il visual a ispirarmi. Cerchi immagini per siti web capaci di catturare l’attenzione? Ora ti racconto il mio metodo.

Immagini per siti web

Ho già scritto un post su come usare meglio con Google. Per risolvere il problema del dove trovare foto per siti web puoi usare Unsplash, una raccolta Creative Commons 0. È quello che preferisco, anche se non copre molti argomenti. Per questo utilizzo Foter che accoglie più fonti.

Su quest’ultima raccolta di immagini gratis per siti web trovo sempre risultati interessanti. Però non è sufficiente scegliere una buona base di partenza: se vuoi creare una buona esperienza per i tuoi lettori devi seguire delle regole (semplici ed essenziali) per creare un vero percorso visual.

Dove trovare immagini gratis online

Su Internet ci sono tante fonti per trovare foto e immagini gratis. Ci sono portali a pagamento come Dreamstime o Fotolia che catalogano molti contenuti. Li uso entrambi anche se le fonti che mi danno più soddisfazioni sono tre, tutte gratuite: Google Image, Unsplash e Foter.

Ti segnalo un post completo su questo argomento di Riccardo Esposito: la raccolta di immagini gratis è una sintesi aggiornata di tutte le fonti che forniscono foto gratuite per i blogger. Trovi anche consigli e trucchi del mestiere. Un ottimo sito da mettere nella tua lista dei preferiti.

Per approfondire: come scegliere il nome per il blog

Immagini senza copyright su Google

Sai che è possibile trovare royalty free images su Google? Sto parlando di immagini per siti web gratis: basta saper fare una ricerca mirata. Quando vai su Google Image devi cliccare su Strumenti e poi su diritti di utilizzo. Questa è una risorsa fondamentale per trovare immagini senza copyright.

immagini senza copyright su Google

Gli strumenti di ricerca su Google Immagini.

In questo modo puoi scegliere le foto che corrispondono a una determinata licenza. Puoi filtrare quelle che presentano una Creative Commons a uso commerciale, o quelle che permettono di modificare l’immagine. In ogni caso puoi approfondire qui: come cercare immagini su Google.

Come cercare immagini per siti web

Il primo passo è la ricerca della parola chiave. O meglio, cerco immagini per siti web che rappresentino il concetto che voglio trasmettere. Se la parola è semplice, e conosco la traduzione in inglese, nessun problema. Se il termine o il concetto è più difficile, mi faccio aiutare da Google Translate.

Immagini per siti web

Come cercare immagini per siti web con google translator

Traduco la parola che esprime il concetto chiave dell’articolo. Google mi restituisce dei suggerimenti. Memorizzo i risultati più pertinenti (sono evidenziati da una barra laterale più lunga a seconda della rilevanza). I termini di ricerca li digito nel portale delle immagini gratis o a pagamento.

Ipotizziamo di over cercare foto per un sito web natalizio. Vado su Foter e digito la parola “Christmas“. A questo punto mi lascio guidare dall’impatto visivo dei risultati di ricerca. Mi lascio coinvolgere da quelle mi colpiscono di più e scelgo l’immagine adatta adatta alle mie esigenze.

Come cercare immagini per siti web

L’elenco immagini di Foter.

Quando frequentavo il master in marketing e comunicazione allo IED, il docente di design ci spiegava le tecniche che usava per allenare la sua vena artistica. Una di queste mi è rimasta impressa: sceglieva un colore al giorno e si lasciava attirare solo dalle cose allineate all’intento.

Scegliere la foto giusta per il tuo progetto

Individuare i colori giusti da abbinare a concetti è importante per la riuscita i un progetto web. Faccio spesso questo esercizio delle cromie e lo applico anche nella scelta delle immagini. I colori sono importanti perché vengono recepiti dalla mente umana e influenzano l’atteggiamento psicologico.

L’immagine e i suoi colori attirano l’attenzione del lettore. È come la copertina di un libro. In questo caso il libro è il tuo post di cui ti devi prendere cura. Per questo evito le immagini in bianco e nero. Non attraggono. E non devono essere neanche troppo scure. Ma ci sono altri parametri necessari per scegliere immagini per siti web. Qualche consiglio? Guarda questo video.

Questo video racchiude i consigli di Steve McCurry per scattare una foto speciale, di qualità. E scegliere un’immagine che colga l’attenzione dello spettatore. Vero, il visual vale più di mille parole. Ma se riesci a cogliere l’attenzione con questi consigli puoi andare oltre ed essere speciale.

Dimensioni social: un criterio per scegliere l’immagine

Oltre ai colori, tengo presente un altro fattore quando scelgo una foto. Considero che quell’immagine sarà condivisa sui social network. Voglio evitare di crearne una specifica per ogni piattaforma. Come fare? Bisogna sapere come funzionano gli strumenti grafici di condivisione.

Infatti, sia che usi le Twitter Cards o  Facebook Open Graph, il post verrà condiviso utilizzando l’immagine tagliata rispetto all’originale. È premiato il contenuto posto al centro, tagliando la parte alta e la parte bassa. Ne tengo conto quando scelgo la foto per evitare che il soggetto risulti tagliato.

Open graph e il ridimensionamento delle immagini per siti web

L’immagine originale, quando è condivisa tramite le Twitter Cards, viene tagliata in mezzo.

Questo criterio di scelta mi porta via un po’ di tempo in più, ma mi aiuta a scegliere una sola immagine. In alternativa, dovrei creare un’immagine per ogni social network che uso. In realtà basta un po’ di attenzione in più e quando ci ho preso la mano, lo faccio in automatico.

Design Tip. Crea un’immagine modello, con segnate le zone da utilizzare per inserire i testi. Ogni volta che scegli un’immagine fai la verifica se rientra negli spazi, così sarai sicuro del risultato finale. Altrimenti, scarica il modello d’immagine tarato per un Facebook Post.

Come scrivere sulle foto con Canva

Torniamo al progetto natalizio. Ho trovato l’immagine CC0 su Flickr e seguo il link alla pagina dell’autore. Mi serve per prendere i riferimenti come fonte. Scarico l’immagine con la dimensione giusta per poterla modificare. Ed eseguo il download della dimensione originale (2135 x 1844).

foto per siti web

Scegli la foto Creative Commons su Flickr.

Ho scaricato la foto, voglio aggiungo un testo e fare tanti auguri di Buon Natale. Per aggiungere testo sulle immagini puoi usare molte applicazioni, il web è pieno di programmi per scrivere sulle foto. Ma come succede spesso in questi casi, la quantità e la scelta possono mettere in difficoltà.

Quale soluzione sfruttare per mettere scritte sulle foto? Io consiglio di utilizzare un’applicazione web gratuita che ha conquistato l’attenzione di tutti i blogger e non solo. Sto parlando di Canva. Con una semplice registrazione, e pochi passaggi di base, posso aggiungere testi originali e accattivanti.

canva

Scegli il formato adatto.

Come puoi vedere dallo screenshot sopra hai un insieme di soluzioni per scegliere il formato giusto. Puoi creare un’immagine usando dei format sagomati o creare una base personalizzata con dimensioni specifiche. Qui, infatti, puoi iniziare il tuo percorso e scegliere il formato giusto.

Scelgo il formato giusto su Canva

Su Canva posso scegliere tra tanti formati. Ognuno abbinato a varie categorie: social media, presentazioni, poster, cover per Facebook e molti altri. Una caratteristica comune: hanno già le dimensioni giuste. Comodo, vero? Sono ottimizzati per le diverse piattaforme:

  • Twitter Post (Dimensioni: 1024 x 512 pixel)
  • Social Media (Dimensioni: 800 x 800 pixel)
  • Pinterest Graphic (Dimensioni: 735 x 1102 pixel)
  • Facebook Post (Dimensioni: 940 x 788 pixel)
  • Facebook App (Dimensioni: 810 x 450 pixel)
  • Tumblr Graphic (Dimensioni: 540 x 810 pixel)
  • Intagram Post (Dimensioni: 1080 x 1080 pixel)

Io utilizzo quasi sempre il formato Facebook Post. Lo scelgo perché ritengo che le dimensioni di 940 pixel di larghezza per 788 pixel di altezza siano ideali anche per i miei post. Non mi resta che prestare attenzione, come ti ho spiegato prima, all’altezza per le Twitter Card.

Carico l’immagine da modificare

Sul menu di sinistra clicco su “Uploads“. Il pulsante verde “Uploads your own images” (Carica le tue immagini) mi consente di scegliere dal mio computer l’immagine a cui voglio aggiungere il testo. Non cambio ora il nome del file. Lo farò dopo, al termine delle modifiche fatte con Canva.

immagini su canva

Caricare immagini per siti web utilizzando Canva

L’immagine viene caricata sotto il pulsante. A questo punto posso trascinarla nell’area di lavoro. La ridimensiono per adattarla al modello. Questa fase è importante per la riuscita del tuo progetto e per mettere il testo sulle foto: devo tenere a mente il taglio per le condivisioni social.

Modificare immagini per siti web utilizzando Canva

Continua l’editing delle immagini su Canva.

Creare immagini con Canva è molto divertente. Certo, richiede tempo. Soprattutto all’inizio sarai un po’ impacciato. Ma quando riesci a creare la tua prima immagine e ne sarai soddisfatto, ogni sforzo sarà ripagato. Quando ci prendi la mano, non smetti più. Inoltre puoi salvare i tuoi modelli.

Aggiungo i testi all’immagine

Posizionata l’immagine, adesso aggiungo il testo. Scelgo “Text” dal menu di sinistra. Canva mi presenta decine di soluzioni grafiche. Sono leggibili ed efficaci. Scelgo il formato che mi ispira di più e lo trascino nell’area di lavoro. Le scritte le posso cambiare e ridimensionare.

aggiungi scritte su foto

Come aggiungere scritte sulle foto con Canva.

Faccio attenzione che i testi siano leggibili. È importante. Mi assicuro che ci sia il sufficiente contrasto con lo sfondo. La scritta non deve rovinare la foto, ma completarla, aumentando la percezione del concetto che desidero trasmettere. Ti segnalo un articolo della Nielsen Norman Group dove trovi soluzioni grafiche e errori da evitare: anche questo è importante quando crei immagini per siti web.

Inserisco la firma o il brand

Di solito, aggiungo una firma all’immagine. È il nome del mio sito, il mio brand. La firma è importante perché promuove la mia attività. L’immagine sarà condivisa sui social e il nome della mia azienda sarà visibile e abbinato a contenuti utili per il lettore. Cosa voglio di più?

Scarico l’immagine da Canva

L’immagine mi soddisfa. Posso scaricarla. In alto a destra clicco sul pulsante “Download” e scelgo il formato che mi serve. Esistono quattro soluzioni: JPG (ideale per l’utilizzo sul web), PNG (alta qualità, molto pesante), PDF standard e PDF per la stampa. Io scelgo il formato JPG.

Modificare immagini per siti web

Scarico l’immagine da Canva.

Scaricata l’immagine. Cambio le dimensioni per adattarla a quelle che sono previste dal tema del mio blog. Per modificarla puoi usare il tuo programma di foto ritocco preferito. Io uso Adobe Fireworks, nella versione Creative Cloud. Esistono strumenti gratuiti molto validi come Paint.Net o Gimp.

Aggiungo l’immagine nel post

La mia immagine è pronta per essere caricata nel post. Utilizzo WordPress per il mio blog. Quando inserisco la foto, il CMS mi consente di compilare alcuni parametri (meta tag). Quelli più importanti anche per l’ottimizzazione SEO sono il meta Alternative, il tag Title e la Description.

ottimizzazione seo immagine

Ecco come inserire la foto su WordPress.

Google utilizza anche questi dati per classificare le immagini. Io inserisco la parola chiave, in questo esempio “immagini per siti web“, in tutti e due i tag. Anche il nome del file dell’immagine è importante. Tutti questi elementi dovrebbero essere “parlanti“, in modo che descrivano il concetto rappresentato.

Da leggere: come trovare password sicure

Come preparare un’immagine per il web

La tua immagine è pronta per l’upload e già sai i campi per una buona ottimizzazione SEO. Ma prima devi prepararla. In primo luogo usa un testo parlante, magari le keyword che ti interessano, nel nome file e non lasciare spazi. Sul web, lo spazio viene sostituito dalla stringa “%20“. Questo rende l’URL meno chiaro e il percorso di un file viene scritto nel codice, per cui viene indicizzato da Google.

Altro consiglio: carica immagini già ridimensionate e ottimizzate per il web: sono più leggere. Compressor.io è perfetto per ridurre il peso delle foto, mentre Befunky.com ridimensiona e toglie peso inutile. Iloveimg.com, infine, ridimensiona e comprime fino a 20 immagini contemporaneamente.

La velocità di apertura di una pagina web influenza il posizionamento nella serp di Google e la user experience. Questo dato dipende da tanti fattori, anche dalle foto. Ecco perché le immagini per siti web devono essere di qualità ma leggere. Per controllare puoi usare Gmetrix o Pagespeed Insight di Google.

Immagini per siti web: la tua esperienza

Le immagini per siti web devono emozionare e coinvolgere. Scegliere quella giusta per i miei post è uno degli aspetti più divertenti ma anche delicati dell’attività di blogging. In questo post ti ho raccontato come cerco, scelgo e preparo l’immagine per un mio articolo. Raccontami come scegli le tue immagini. Utilizzi un sito a pagamento o gratuito? Quali sono i criteri con cui le scegli?

 
Share

Diego Ricci

Innamorato di Internet, dal '97 mi occupo di servizi web per piccole e micro imprese. Ascolto e analizzo le esigenze dei Clienti e propongo soluzioni. Amo la buona compagnia, lo stare insieme e le cose semplici come una birra al pub.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

come-creare-immagini-per-siti-web-davvero-speciali-markcom
Leggi articolo precedente:
Cosa attira (davvero) l’attenzione del lettore

Stai attraversando un periodo difficile. Il lavoro non gira. Decidi che è il momento di investire in pubblicità per aumentare...

Chiudi