WordPress per le aziende: temi, plugin, buone abitudini

Usare WordPress per le aziende è ormai una pratica consolidata. Tutte le web agency sfruttano questo CMS per creare corporate blog, siti web, piccoli portali e a volte e-commerce. Il motivo è semplice: con questa base è facile lavorare. WordPress è versatile, semplice da utilizzare.

WordPress per le aziende

Al tempo stesso, però, ci sono diversi dettagli da approfondire, non è sufficiente esserci per avere il controllo delle risorse. Basta installare WordPress su un hosting qualsiasi e iniziare a pubblicare? No, lavorare con un blog professionale è un’attività diversa da chi scrive un articolo sul diario personale.

Ci sono differenze strutturali, degne di nota. In questo articolo voglio affrontare i punti essenziali. Usare WordPress per le aziende è possibile, anzi è auspicabile. Non esiste piattaforma migliore per ospitare un blog o un sito web, soprattutto se vuoi massimizzare le entrate. Ma ci sono dei passaggi che non possono essere ignorati Quali sono? Ecco la lista degli argomenti.

I limiti di WordPress

Voglio iniziare con un concetto chiaro: WordPress non è per tutti. Ci sono mille motivi per scegliere questo CMS, e voglio sottolineare la versatilità è la semplicità. È una piattaforma per creare blog, ma anche siti web aziendali e monopagina. Con alcuni plugin puoi pensare a un piccolo shop online. Tutto questo, inoltre, diventa intuitivo agli occhi di chi non ha grandi competenze.

Perché usare WordPress per le aziende? Puoi creare un blog e consegnarlo ai dipendenti che, con un minimo di formazione, possono creare contenuti e articoli per aggiornare il blog. Ma questo è il punto: non è per tutte le necessità. Non puoi utilizzare WordPress per fare tutto.

Ci sono progetti che hanno bisogno d’altro. Ad esempio di un CMS pensato per l’e-commerce come Magento o Prestashop. Oppure di una realtà per creare veri e propri portali. In questi casi la scelta cade su altri nomi, tipo Joomla o Drupal. In ogni caso questo è il punto di partenza: valutare con attenzione le necessità e preferire WordPress con cognizione di causa.

Da leggere: come usare le mappe mentali per il tuo blog.

Scegli hosting e dominio con cura

Primo punto tecnico da affrontare se vuoi usare WordPress per le aziende: devi definire una base stabile per creare il tuo sito web. Questo significa, in primo luogo, individuare un dominio adeguato.

L’indirizzo del sito web deve essere un punto di riferimento per definirne l’identità: i clienti si ricorderanno di te grazie al dominio, e riconosceranno così i tuoi risultati nella serp, sui social, nelle condivisioni via email o in chat. Ecco i punti per acquistare il dominio:

  • Deve essere facile da ricordare.
  • Deve essere semplice da scrivere e pronunciare.
  • Scegli un’estensione (.it, .com) adeguata al tuo lavoro.
  • Non deve prestare il fianco a giochi di parole.
  • Deve creare un collegamento con il brand dell’azienda.

Un punto chiaro: organizza una riunione aziendale e prenditi il tempo necessario per arrivare a una decisione condivisa. Ritornare indietro e cambiare nome dominio è un’impresa complessa quando il blog è online. Ora però è arrivato il momento di scegliere l’hosting, la dimora del tuo lavoro.

  • Assicurati che ci sia il backup giornaliero.
  • Non lesinare sulle risorse, il tuo sito deve essere preparato ai picchi di visite.
  • Metti alla prova il support: l’assistenza deve essere presente.
  • La velocità è importante: scegli server con dischi SSD.

Qual è il miglior hosting per WordPress? Difficile dare una risposta perché ci sono molte soluzioni per i tuoi scopi. Quello che posso dirti è che non puoi fare diversamente: devi creare un sito indipendente, non puoi accontentarti di un blog WordPress gratis, creato con un servizio a costo zero.

Temi WordPress per le aziende

Trovare un buon tema WordPress è un passaggio necessario per dare identità al progetto. Il CMS è una base per pubblicare contenuti, poi decidi quale veste dare al tuo nome e alla tua presenza online. Scegliendo un buon tema puoi accogliere il pubblico in un ambiente a tua immagine e somiglianza.

Ci sono temi gratuiti, altri a pagamento e altri ancora creati su misura. Il prezzo cambia in base alle esigenze ma un punto è chiaro: usare WordPress per le aziende vuol dire costruire un sito sicuro, affidabile, veloce. E qualitativamente superiore. Per fare questo hai bisogno di un buon template.

Come puoi notare, le caratteristiche di un tema WordPress per aziende ha delle caratteristiche che si ritrovano sempre: linee semplici, prima parte del blog dedicata a immagini di grandi dimensioni o servizi specifici. Se non vuoi allontanarti troppo dalle soluzioni di WordPress c’è il nuovo tema della versione 4.7 che è stato pensato proprio per le aziende: wordpress.org/news/2016/12/vaughan.

Attenzione, il tuo lavoro non si ferma a questo. Quando crei un sito web aziendale devi garantire una serie di elementi qualitativi: assicurati che il blog sia compatibile con tutti i dispositivi mobile, che il caricamento delle pagine sia rapido e che sia ben visibile da tutti browser. L’accessibilità è un valore che troppo spesso viene sottovalutato.

Da leggere: come creare una newsletter per il tuo blog WordPress.

Plugin per un blog aziendale

Quali sono i plugin indispensabili per un grande blog aziendale? Quelli che ti permettono di ottenere il miglior risultato possibile per guadagnare traffico, buoni lettori, potenziali contatti. Voglio essere preciso nel mio elencare le estensioni utili quando decidi di usare WordPress per il sito aziendale:

  • WordPress SEO By Yoast – Soluzione specifica per ottimizzare il blog lato SEO.
  • Cresta – Un plugin per aggiungere i pulsanti di social share agli articoli.
  • WP Rocket – Velocizza il tuo blog, le persone non vogliono aspettare: preferiscono leggere.
  • Q2W3 Fixed Widget – Metti in evidenza i contenuti, mantieni i banner nello scrolling della pagina.
  • Newsletter – Si chiama proprio così. Ed è un plugin perfetto per ottenere nuovi contatti.

Ovviamente ci sono i classici Contact Form 7 per avere il box dei contatti e Akismet per proteggerti dallo spam. Ogni realtà ha esigenze diverse, tu carica i plugin che ti servono ma non esagerare. Usa solo quello che ti serve, a volte basta una stringa di codice (e un bravo webmaster) per ottenere buoni risultati.

Organizza il piano editoriale per il blog

Il piano editoriale è il cuore del blog aziendale. Con WordPress puoi creare dei siti statici, delle landing page o dei siti vetrina. Ma quando decidi di fare blogging puoi ottenere il massimo da questa realtà. In questo modo puoi sfruttare la logica inbound marketing e usare i contenuti per trovare potenziali clienti. Ti interessa, vero? Devi affrontare questi punti:

  1. Individua i valori aziendali.
  2. Studia la concorrenza
  3. Approfondisci il target
  4. Crea una mappa dei contenuti
  5. Stabilisci un calendario delle pubblicazioni

Lavorare senza una bussola vuol dire tentare la sorte. Avere un piano editoriale è un passo decisivo per muoversi verso la concretezza, per dare una base stabile a un blog che può diventare decisivo per trovare contatti. Tutto questo, però, deve essere affiancato dalle famose landing page.

Tante possono essere le pagine su un sito aziendale. “Chi siamo” e “contatti” diventano la base per dare sicurezza al lettore, ma se vuoi monetizzare devi creare delle landing page. Delle risorse che consentono al proprietario del sito di trasformare un lettore in un lead da trasformare in cliente.

Creare una landing page non è un lavoro semplice. Qui metti in gioco tutte le tue risorse, puoi monetizzare la tua presenza online se ti muovi bene. O puoi perdere grandi occasioni. La mia opinione? Affida il progetto a una web agency capace di dare al progetto la consistenza e la struttura necessaria per ottenere buoni risultati.

Hai scelto WordPress per la tua azienda?

Usare WordPress per le aziende può essere un’ottima soluzione. A patto che la scelta di questo CMS sia sempre contestualizzata con un determinato progetto. Molte situazioni possono essere affrontate con questa piattaforma, ma non tutte. L’importante è avere al proprio fianco un team capace di scegliere e ottenere il meglio. Tu hai usato WordPress? Lascia la tua idea nei commenti.

 
Share

Riccardo Esposito

Ciao! Sono un blogger e un webwriter freelance. Scrivo articoli dedicati al mondo della scrittura online, faccio formazione ad aziende e liberi professionisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente:
Aziende e social network
Aziende e social network: un binomio perfetto

Vuoi comunicare la passione per il tuo lavoro, con determinazione e coerenza, per conquistare nuovi clienti? Sai bene che le persone utilizzano i canali...

Chiudi