I buoni propositi (lavorativi) per l’anno nuovo

La giostra è ripartita. Per molti non ha mai smesso di girare. Comunque sia, l’inizio del nuovo anno è un’occasione ghiotta per tracciare una riga e ripartire. Eccoci tutti pronti a scattare di nuovo. Ognuno con i suoi buoni propositi per l’anno nuovo. Ora ti racconto i miei.

Buoni propositi per l'anno nuovo

Photo by Jason Chen

Mi piace pensarla come uno sportivo. Forse perché ho praticato lo sport sin da bambino e ha influenzato tutta la mia vita. Nello sport ci sono delle regole e ogni vittoria, come ogni sconfitta, non è mai l’ultima. Si deve guardare sempre alla partita successiva.

Così guardo subito al nuovo anno. Mi auguro sia concreto e stimolante, come quello appena passato. I miei buoni propositi per far sì che questo accada sono gli stessi di sempre: continuare a prepararmi al meglio, mantenere la capacità di adattamento e non perdere la mia determinazione.

La preparazione

Non si finisce mai d’imparare e non voglio smettere proprio ora. Quest’anno dedicherò più tempo alle attività di formazione. Ormai sono anni che questo succede. E sono contento. Riesco a capitalizzare la mia esperienza, trasferendola agli altri.

La formazione è un elemento chiave per il raggiungimento degli obiettivi. Mi consente di confrontarmi con gli altri, soprattutto con i giovani. Sono molto esigenti e il loro entusiasmo è contagioso. Spesso sono io ad imparare da loro.

Se ho tre ore per abbattere un albero, uso la prima ora per affilare l’ascia. Abraham Lincoln

Photo by Dan Edwards

Ho sempre dedicato tanto tempo allo studio. La partecipazione alle attività del blog mi aiuta molto in questo. Una scelta che comporta impegno e dedizione e che finora mi ha ripagato oltre ogni aspettativa. Il blog avrà una parte centrale per la mia preparazione.

Un obiettivo che mi sono posto è quello di far entrare nuovi autori che daranno il loro contributo professionale alle tematiche che affrontiamo. Non vedo l’ora. Essere preparati farà la differenza. Anche nel 2016.

La capacità di adattamento

Il web cambierà in fretta, anche quest’anno. Guai a perdere la scia. Dovrò essere capace di adattarmi ai nuovi cambiamenti. Uno di questi pare imminente: Twitter è intenzionata a togliere il limite dei 140 caratteri ai tweet.

Cosa comporterà questo? Molto per chi utilizza Twitter da sempre. Poco per chi inizierà ora a twittare. In ogni caso cambierà in modo radicale il modo di usufruire del social network che preferisco.

L'adattamento non è camaleontismo, ma indica la capacità di resistere e di assimilare. Mahatma Gandhi

Made with Pablo

La novità su Twitter è solo un esempio. Ho imparato una lezione: non devo affezionarmi troppo agli strumenti che ho a disposizione. Potrebbero essere sostituiti da tool più efficienti. Nuove funzionalità arrivano e si impongono. Vanno studiate, capite e se valide, adottate.

La presenza sui social network ha un ruolo decisivo sotto questo aspetto. La condivisione e la partecipazione attiva comportano un aggiornamento continuo sulle novità. I commenti e le recensioni mi aiuteranno a comprendere meglio la realtà. Una cortesia che voglio continuare a ricambiare.

La determinazione

Essere determinati è fondamentale. Facile a dirsi quando tutto va bene. Molto difficile quando non si ottengono i risultati sperati. Il mio buon proposito per l’anno nuovo è quello di non lasciarmi scoraggiare dalle situazioni sfavorevoli.

Non mi giudicate per i miei successi ma per tutte le volte che sono caduto e sono riuscito a rialzarmi. Nelson Mandela

Photo by Alan Light

Come fare per non perdere la grinta? Lo sento come un obbligo. Se mi mancasse la determinazione, come potrei chiederla ai miei collaboratori? Poi ho una fortuna: mi piace il lavoro che faccio. Questo è di grande aiuto.

Quest’anno voglio mettere più determinazione nella cura dei particolari. Sono quelli che possono fare la differenza. Ma sono anche quelli che richiedono maggiore impegno per essere messi a punto.

Un progetto può arrivare con facilità al 95% della realizzazione. Ma il 100% lo si raggiunge solo con una forza di volontà superiore e con metodo. Voglio realizzare progetti web che trasmettano la mia determinazione e la mia passione.

I buoni propositi per l’anno nuovo: le conclusioni

L’anno è appena iniziato. È tempo di buoni propositi e di pianificazioni. Ti ho raccontato le mie aspettative per il 2016 e come mi sto preparando alle nuove sfide che ci attendono. Non basta avere idee chiare, bisogna realizzarle e prepararsi in modo adeguato.

Ora tocca a te. Quali sono i tuoi progetti per il nuovo anno? Come intendi raggiungerli? Quali sono le qualità che reputi fondamentali per il raggiungimento dei tuoi obiettivi?

Lasciami la tua opinione nei commenti.

 
Share

Diego Ricci

Innamorato di Internet, dal '97 mi occupo di servizi web per piccole e micro imprese. Ascolto e analizzo le esigenze dei Clienti e propongo soluzioni. Amo la buona compagnia, lo stare insieme e le cose semplici come una birra al pub.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente:
Immagini per siti web che lasciano il segno

Quando scrivo un post, la cosa che mi fa più piacere è scegliere l'immagine. Mi diverte. Non scelgo sempre l'immagine...

Chiudi