Date: 22 Apr 2015
Cat: case history, portfolio

satalinoDall’8 Ottobre 2011, giorno in cui ci siamo salutati, le vostre manifestazioni di affetto incondizionato sono state veramente numerose. E di questo non vi diremo mai abbastanza…Grazie!

Molti ci hanno scritto e telefonato, esprimendo la stessa sensazione: “con la Pescheria Satalino se ne va un punto di riferimento per chi  cerca non solo il pesce fresco e di qualità ma anche la possibilità di apprendere ogni volta una curiosità, un “trucco” per fare bella figura con i propri ospiti, un consiglio utile per semplificare una ricetta che sembra difficile, come conoscere qualche nuova specie ittica esplorandone i sapori ed imparando quindi sempre qualcosa in più su questo fantastico mondo.”

In Pescheria, nel corso dei 47 anni passati insieme, ci siamo resi conto che questo processo di condivisione di esperienze arricchiva anche un grande patrimonio di conoscenza a nostra disposizione. Abbiamo cercato nel corso di questi mesi di individuare un modo per tenere viva questa “esperienza di condivisione”, nonostante la Pescheria Satalino non esistesse più fisicamente, perché sarebbe stato un vero peccato dimenticare ed abbandonare quel grande patrimonio di conoscenza.

Bene, è con enorme piacere che vi comunichiamo che è on-line il nuovo sito: www.pescheriasatalino.it  incredibilmente completo e ricco !!!

Abbiamo voluto realizzare con MarkCom un sito fruibile, immediato, dove tutte le informazioni sono alla portata di un clic. Oltre 250 ricette dettagliate e corredate di bellissime foto, con le schede nutrizionali di “Pesce Prezioso” e con i consigli sempre utili di “Mr Triglia” e….molto, molto altro ancora!

Che dire quindi…ci siete mancati e siamo tornati!! Alla prossima ricetta!

La nostra storia: la Pescheria Satalino

Le origini: 1964
La Pescheria Satalino nasce a Seregno nel 1964 per opera del suo fondatore, Satalino Gioacchino. Situata nel centro della città in uno spazio di soli 60 mq., ebbe un inizio difficile sicuramente in salita dato che in quegli anni, in una cittadina della Brianza a nord di Milano, il pesce poteva essere considerato a tutti gli effetti un illustre sconosciuto.
Gli anni passarono caratterizzati dal lavoro duro, dalla costanza e dai grandi sacrifici ed i risultati non tardarono ad arrivare. Il lavoro era, allora come oggi, soprattutto passione; la passione di ricercare ed offrire prodotti di alta qualità ed un servizio impeccabile, caratteristiche queste che si sono rivelate nel proseguo degli anni le armi del nostro successo e che oggi sono divenute ancor più elementi discriminanti del nostro lavoro.

La sfida: 1974
La grande svolta avviene dieci anni più tardi: nel 1974. In quell’anno Gioacchino decide che è il momento di cambiare e soprattutto di crescere. Il negozio viene totalmente ristrutturato ed ampliato, passando dai 60 mq. iniziali, agli attuali 200, l’organico si amplia, passando ad un totale di 6 addetti alle vendite Avviene una vera e propria rinascita dell’attività: il negozio viene arredato con materiali innovativi e dotato di attrezzature assolutamente “avveniristiche” per quegli anni come l’utilizzo delle prime bilance elettroniche sul mercato. L’intuizione di Gioacchino è vincente.
La Pescheria Satalino non è più soltanto la pescheria di Seregno, ma vuole divenire un punto di riferimento per tutti coloro che cercano qualità del prodotto e professionalità nel servizio

La conferma e il successo: anni ’80 e ’90
Sono questi gli anni della crescita professionale e della conferma che la strada intrapresa è la strada giusta. Non solo per merito nostro ma anche della nostra clientela che ci dà fiducia, quella fiducia a cui noi abbiamo voluto sempre contraccambiare con un lavoro serio e professionale.
Oggi chi viene a trovarci sa di poter contare oltre che sulla sicurezza dei prodotti che proponiamo, anche su un servizio di consulenza e di cortesia del personale sempre disponibile per qualsiasi consiglio o suggerimento: le ricette, i giusti accostamenti tra i vari prodotti e i suggerimenti per poter soddisfare le esigenze più varie, sono parte integrante del nostro lavoro. Ogni giorno mettiamo a disposizione dei nostri clienti 40 anni di professionalità e passione nel lavoro.

2004: nuove idee e nuove sfide
La Pescheria Satalino è oggi anche un negozio virtuale. Cosa ci ha spinto a intraprendere questa nuova sfida? Le idee. La nostra idea è di divulgare ad un numero sempre maggiore di persone, tutto quel patrimonio di esperienza e conoscenza che fino ad oggi è stato appannaggio solo dei nostri affezionatissimi clienti.

2011: la scelta più dolorosa
Dalla lettera pubblicata sul sito il 26/9/2011: “Con profondo dispiacere Vi scriviamo queste righe per dirVi che dopo 47 anni la fantastica avventura della Pescheria Satalino volge al termine. Ci sono stati anni gloriosi e anni difficili ma sempre contraddistinti da un legame speciale con tutti Voi che siete stati gli artefici principali di questa nostra lunghissima carriera. E’ proprio questo rapporto speciale che ci mancherà di più, perché dei nostri clienti siamo sempre stati fieri ed orgogliosi. Sappiamo che da parte Vostra sarà difficile da accettare e non potete immaginare quanto lo sia stato per noi. La nostra scelta è stata dettata dalla ragione e non dal cuore, questo è chiaro, ma i tempi e gli scenari futuri impongono scelte radicali e coraggiose che si possono fare solo con la ragione e l’obbiettività. Se avessimo ascoltato il cuore e l’affetto che ci lega a tutti Voi non avremmo mai fatto questa scelta, ma questa è un’altra storia. Tutti noi, Gioacchino, Ennia, Emiliano, Erminia e Rafiq e tutti coloro che adesso non sono qui ma che hanno dato il loro contributo professionale in questi anni, Vi ringraziano di cuore per la fiducia che ci avete accordato e per le soddisfazioni dateci. L’ultimo giorno di apertura sarà l’8 Ottobre 2011, in questa giornata verrà applicato uno sconto del 20%. Con affetto sincero Vi diciamo ancora una volta… “…….Arrivederci e Grazie…..”

2012: siamo tornati
Satalino inaugura il nuovo sito web che capitalizza tutta l’esperienza della Pescheria dopo 47 anni di attività.

Emiliano Satalino