Fare blogging con tablet e smartphone: i consigli per un blogger sempre in viaggio

Sai qual è la costante di molti professionisti? Sono sempre in viaggio, in treno o in aereo. Fa parte del lavoro, ma questo vuol dire avere un po’ di tempo per organizzare le idee. E magari scrivere un nuovo articolo. Sì, è possibile fare blogging con tablet e smartphone. E puoi concludere dei lavori qualitativamente superiori per il tuo diario online, basta avere gli strumenti giusti.

Fare blogging con tablet e smartphone

Photo credit: Samuele Piccarini

Le ore scorrono veloci e non sempre hai la possibilità di sederti in poltrona per aggiornare il tuo blog con calma. Riflettendo davanti al tuo computer fisso, con una tazza di caffè fumante che ti fa compagnia e il rumore della pioggia che mantiene il tempo sulla finestra. Spesso devi scrivere i tuoi articoli al volo. E aggiornare il blog da un dispositivo mobile.

La mia opinione? Io non amo fare tutto dal telefonino. Eseguo la pubblicazione da un computer fisso o da laptop, o comunque da una postazione utile per gestire eventuali difficoltà. La scrittura, invece, la posso organizzare in qualsiasi luogo con il mio fedele Galaxy. Ma questo è il mio punto di vista, ti assicuro che puoi tranquillamente fare blogging da smartphone e tablet. In che modo?

Installa l’applicazione WordPress

A prescindere dal tuo desiderio o dalla tua volontà di scrivere e pubblicare articoli da un dispositivo mobile (non è facile se pretendi determinati risultati), ogni blogger deve avere l’applicazione WordPress su smartphone e tablet. Perché questa soluzione ti consente di intervenire, in qualsiasi momento, per risolvere eventuali problemi sui lavori già online.

Fare blogging con tablet e smartphone

Le schermate dell’applicazione WordPress su smartphone.

Puoi correggere errori, aggiungere dettagli importanti, modificare tag e categorie che non avevi considerato. Non è facile inserire immagini o scrivere articoli particolarmente lunghi, ma un blogger senza applicazione WordPress rischia sempre di trovarsi impreparato. Puoi trovare tutte le soluzioni per il download sulla pagina ufficiale del CMS.

Gestisci tutto con ManageWP

Vuoi trasformare il tuo smartphone in un punto di riferimento per la gestione WordPress? Ecco ManageWP, un’applicazione che riunisce in un unico luogo gli strumenti per mantenere online la tua attività: puoi gestire gli aggiornamenti, i backup, i dati di Google Analytics, le approvazioni dei commenti. Insomma, puoi fare tutto. Se hai più blog da monitorare sei nel posto giusto.

Organizza le fonti con Feedly ed Evernote

Hai la base di partenza, hai WordPress. Adesso devi trovare le idee per scrivere, devi pianificare gli articoli per il calendario editoriale. Un consiglio? Devi scaricare Feedly, l’applicazione che organizza le fonti e mette in linea i feed rss. Così puoi avere tutto sotto controllo: aggiornamenti ufficiali, opinioni e consigli dei colleghi.

Feedly è praticamente perfetto. Puoi inserire i feed nelle varie cartelle tematiche e avere sotto controllo ciò che scrivono i tuoi contatti. Puoi mettere in evidenza quello che ti serve per scrivere l’articolo, solo per prendendo spunto e non per copiare. Attenzione: le fonti ti aiutano a scrivere, non le devi usare per seguire la scia. In questo caso le app disponibili sono su iTunes e Google Play.

Un’altra applicazione per mettere ordine nei tuoi appunti: Evernote. Questa soluzione è utile per un motivo molto semplice: puoi segnare gli spunti su un block notes virtuale. Come? Inserendo note vocali, ritagli di pagine web, indirizzi da consultare per completare il post. Feedly ed Evernote insieme possono darti una mano decisiva per regalare spessore agli articoli.

Definisci i contenuti con Simple Mind

Io credo che le mappe mentali siano decisive per chi vuole fare blogging. Non solo per gestire i punti del piano editoriale, ma anche e soprattutto per organizzare i punti di un articolo. Quando devi scrivere un pillar article, un tutorial, un contenuto lungo e dettagliato è facile perdere di vista i passaggi necessari. Quindi la mappa mentale può essere un riferimento da seguire per approfondire i punti giusti. Ecco perché sul telefonino ho sempre Simple Mind.

Scrivi gli articoli con Google Drive

Ci sono decine di applicazioni per scrivere sullo smartphone o sul tablet. Oggi, però, ne puoi usare una in particolare e trovare massima soddisfazione: Google Drive, la soluzione ideata da Mountain View per creare file di testo da archiviare online. Con questa app, grazie alle mille funzionalità messe a disposizione, puoi creare una directory nel tuo account personale con tutti i documenti.

Per scrivere dal telefonino o dal tablet basta selezionare l’icona di Document e poi il tasto + per aggiungere un nuovo lavoro. Oppure puoi fare tap su un file che hai già creato. In questo modo inizi a scrivere, non è necessario avere la connessione: Google Drive ti consente di editare offline. Hai finito? Adesso puoi decidere: condividi il testo o scarichi sul desktop quando arrivi in ufficio.

In realtà Google Drive può aiutare in tanti modi la tua attività di blogger. Può essere la base di partenza per il tuo calendario editoriale grazie ai fogli di calcolo e può creare dei sondaggi da inserire nelle pagine web come embedded. Poi c’è l’opzione per condividere tutto con i tuoi collaboratori, fondamentale quando decidi di trasformare quest’applicazione in uno strumento di lavoro.

Crea le immagini con Canva

Non esiste altra soluzione: L’applicazione Canva (sul sito trovi la versione originale) è lo strumento decisivo per creare immagini memorabili per i tuoi articoli migliori. Anche se ho specificato che non amo confezionare per intero post da mobile, può essere necessario iniziare a lavorare sul visual dallo smartphone. E con questo tool hai tutto ciò che ti serve.

blogging app

Ecco un’immagine creata con Canva.

Puoi aggiungere testo, headline, linee, filtri, basi sfumate per scrivere sulle foto. Detto in altre parole, se non hai competenza con Photoshop questo strumento cambierà la tua vita di blogger. Per avere l’immagine sempre in linea con le tue esigenze ti consiglio di creare un modello con le dimensioni adeguate alle pubblicazioni. Così devi solo salvare e inserire sul blog.

Da leggere: come creare immagini speciali per il tuo blog

Condividi gli articoli con Hootsuite

Per gestire le condivisioni del tuo blog puoi usare Hootsuite, il servizio per pubblicare i contenuti su diverse piattaforme social. In realtà sul telefonino devi sempre avere le applicazioni native di Twitter e Facebook, ma con Hootsuite puoi gestire tutto da un’unica schermata. Mai le condivisioni sono state così semplici. Senza dimenticare che da queste colonne puoi monitorare menzioni e condivisioni: un motivo in più per usare Hootsuite. Qui trovi tutte le versioni per smartphone e tablet.

Misura i risultati con Google Analytics

Hai seguito tutti i passaggi per pubblicare grandi contenuti, hai sfruttato il mobile per guadagnare tempo e scrivere i tuoi articoli. Adesso li hai condivisi grazie all’applicazione Hootsuite. Vuoi completare l’opera? Monitora il tutto con Google Analytics, la suite per registrare i dati relativi al comportamento delle visite sul tuo sito web. Senza le statistiche non puoi avere il polso della situazione, non puoi capire qual è il risultato migliore sul blog.

Misura i risultati con Google Analytics

Applicazione Google Analytics su smartphone.

Non puoi migliorare. Il tuo compito è semplice: devi avere sotto controllo le visite, in qualsiasi momento. Anche quando non puoi accedere al computer. Aggiungo Google Analytics alle migliori app per fare blogging sul serio: non basta scrivere e pubblicare foto, devi essere in grado di analizzare.

Hai iniziato a fare blogging con lo smartphone?

Puoi fare tutto con lo smartphone o con il tablet? Non proprio, ripeto il mio punto di vista: alcune operazioni devono essere gestite dal Pc. Per comodità e per professionalità, non puoi scrivere un grande articolo e pubblicarlo sul telefonino: ti manca la comodità della ricerca sul desktop, l’editing fotografico, l’analisi delle parole chiave. Però puoi anticipare molti lavori attraverso i dispositivi mobile. Qui trovi le migliori applicazioni per fare blogging fuori casa o ufficio: vuoi aggiungere qualcosa?

Share

Riccardo Esposito

Ciao! Sono un blogger e un webwriter freelance. Scrivo articoli dedicati al mondo della scrittura online, faccio formazione ad aziende e liberi professionisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares
Leggi articolo precedente:
Blog di successo
Blog di successo: cosa significa veramente?

Spesso si parla di questo argomento: come creare un blog di successo. E si aprono mille riflessioni sulla necessità di...

Chiudi