Come creare una pagina aziendale su LinkedIn

Lo sviluppo commerciale di un’impresa sul web si basa su una presenza solida e coerente. In ogni rappresentazione, sito o social network, l’azienda deve trasmettere i propri valori e attirare clienti. In questo post ti spiego come creare una pagina aziendale su LinkedIn.

Come creare una pagina aziendale su LinkedIn

Photo credit: Esther Vargas

“Diego, perché dovrei aprire una pagina aziendale sui social network? Non basta il sito web?”. Queste sono domande frequenti quando analizzo con i clienti la qualità della presenza on line.

No. non basta il sito.” Le pagine aziendali sui social network consentono di avere un primo identikit dell’impresa. E io, imprenditore, voglio che la mia attività sia visibile in modo coerente dove i miei clienti, attuali e potenziali, ricercano informazioni. Quindi anche sui social.

Una fan page su Facebook o una pagina aziendale su LinkedIn raccontano la vita dell’impresa e le sue relazioni. Condividono informazioni con i follower. Confermano la volontà dell’impresa di mettersi in gioco e di comunicare. Questo è un primo segnale di coerenza, attenzione ai dettagli e umanità.

Come creare una pagina aziendale su LinkedIn

Perché aprire una pagina aziendale su LinkedIn

La pagina aziendale su LinkedIn è un punto di riferimento per i collaboratori e per i clienti e fornitori. Trasmette la qualità del marchio e ne aumenta la notorietà nella rete professionale più grande al mondo.

LinkedIn vuole affermare la sua leadership e non si limita a offrire una vetrina per il curriculum vitae. Da tempo ha incluso nella sua offerta gratuita strumenti di comunicazione che hanno la caratteristica di abbinarsi ai percorsi lavorativi. Come la Company Page che serve a:

  • pubblicare aggiornamenti;
  • presentare i prodotti e i servizi (con le pagine Vetrina);
  • aumentare il numero di follower;
  • segnalare percorsi di carriera (con l’opzione “Offerte di Lavoro” disponibile a pagamento).
AGGIORNAMENTO – LinkedIn sta rilasciando in questi giorni la nuova versione delle pagine aziendali. L’anteprima della console di amministrazione è già disponibile. Più avanti nel post trovi la preview della home page e del feed degli aggiornamenti.

I requisiti per aggiungere le pagine aziendali

LinkedIn è diverso dagli altri social. È una rete professionale e ci sono delle regole che devi rispettare. Anche per la creazione delle company page. Il processo di registrazione tiene conto di una serie di fattori.

  • Devi avere un profilo personale LinkedIn impostato con nome e cognome.
  • Il profilo deve essere creato almeno da sette giorni.
  • L’efficacia del profilo deve essere indicata come intermedia o massima.

Come creare una pagina aziendale su LinkedIn

  • Il profilo deve avere “diversi collegamenti” (definizione di Linkedin).
  • Chi apre la pagina deve essere un dipendente attuale dell’azienda, e come tale elencata nella sezione esperienza del suo profilo.
  • Devi disporre di un indirizzo email aziendale (ad es. account@miaazienda.it) aggiunto e confermato sul tuo account LinkedIn. Assicurati che l’email sia un indirizzo aziendale individuale (per es. mario.rossi@miaazienda.it) e non una lista di distribuzione né basato sul ruolo (es: webmaster@, postmaster@, admin@, ecc.).
  • Il dominio email della tua azienda deve essere unico.
    Attenzione: “Un dominio non può essere utilizzato più di una volta per creare una pagina aziendale. Poiché i domini come gmail.com, yahoo.com o servizi email generici simili non sono univoci per un’azienda, quei domini non possono essere utilizzati per creare una pagina aziendale. Potresti prendere in considerazione la creazione di un gruppo se la tua azienda non dispone di un dominio email unico.” Fonte: LinkedIn

Le verifiche sull’email e sull’unicità del dominio sono importanti. LinkedIn richiede l’appartenenza all’organizzazione per cui si crea la pagina aziendale. Questo è un criterio da rispettare ogni volta che si apre un profilo o una company page.

SUGGERIMENTO – Mi rivolgo al titolare dell’azienda. Se devi creare una pagina aziendale su LinkedIn accertati di essere tu il proprietario abbinando la company page alla tua email aziendale. Poi, per la sua gestione, abilita i tuoi collaboratori o il professionista che ti sta seguendo. Accertati che nel loro profilo sia presente l’esperienza professionale con l’impresa.

Come aggiungere una pagina aziendale

Se hai i requisiti descritti puoi creare la pagina della tua attività su LinkedIn. Ecco come. Dalla pagina iniziale del tuo profilo clicca sul menu Interessi nella parte superiore della tua home page e seleziona Aziende.

Pagina aziendale su LinkedIn

Sulla destra della pagina apparirà il riquadro “Crea una pagina aziendale”. Clicca sul pulsante giallo “Crea”.

Ora inizia il processo di registrazione. LinkedIn verifica l’esistenza di pagine simili, ed esegue un controllo sul nome ufficiale della tua azienda. E del tuo indirizzo email di lavoro.

pagina aziendale su LinkedIn

Se il controllo ha esito positivo, puoi continuare con la compilazione delle informazioni richieste sulla tua azienda. Se inserisci un account email non verificato sul tuo account LinkedIn, un messaggio di conferma sarà inviato a quell’indirizzo.

Qui sopra il video introduttivo (in Inglese) che spiega come impostare la Company Page su LinkedIn.

Per confermare l’indirizzo email della registrazione, clicca sul link contenuto nel messaggio. Esegui il login con le tue credenziali e inserisci le informazioni richieste:

  • la dimensione dell’azienda;
  • l’URL del sito web;
  • il settore di appartenenza;
  • lo stato operativo;
  • l’anno di fondazione;
  • sedi dell’azienda (fino a 5);
  • immagine di sfondo;
  • logo aziendale.

Ora inserisci la descrizione della tua impresa. Hai a disposizione 2000 caratteri per inserire i prodotti, i servizi e quello che rende la tua azienda unica e meritevole di un contatto. Infine puoi abbinare alla pagina un gruppo tra quelli che gestisci come amministratore o di cui sei già membro.

SUGGERIMENTO: Fai preparare dal grafico pubblicitario che segue la tua immagine coordinata una versione quadrata del tuo marchio (Logo). Richiedi che sia riconoscibile e accattivante. Questo simbolo è molto importante e sarà quello che apparirà a fianco delle esperienze lavorative dei tuoi collaboratori.

Come gestire la pagina aziendale su Linkedin

Vuoi arricchire la tua pagina aziendale e gestirla in modo efficace? Ecco gli strumenti a tua disposizione: gli aggiornamenti, le pagine vetrina, i gruppi proprietari, le offerte di lavoro. Vediamoli in dettaglio.

Gli aggiornamenti

Questo è il cuore della pagina aziendale. Il feed dei post consente di aumentare i follower e di deliziare i tuoi lettori. Puoi alimentare gli aggiornamenti condividendo i post del tuo blog o quelli dei tuoi collaboratori e partner.

SUGGERIMENTO – Non cadere nella tentazione di pubblicare i contenuti senza un progetto. Come per un blog anche qui hai bisogno di un piano editoriale. Stabilisci i contenuti in funzione delle tue buyer personas, definisci la frequenza di pubblicazione e verifica le forze di cui hai bisogno per tenere aggiornata la pagina.

Le pagine Vetrina

Se la tua azienda ha prodotti e servizi da offrire, LinkedIn offre la possibilità di aprire delle pagine Vetrina. Sono delle pagine più semplici, collegate a quella principale, dove puoi presentare un singolo prodotto o servizio. In questo modo puoi intrattenere rapporti con gli utenti che vogliono seguire solo certi aspetti della tua attività.

Ecco alcuni utilizzi di una pagina Vetrina:

  • un marchio dell’azienda (brand);
  • un prodotto chiave;
  • un canale tematico;
  • un settore aziendale.

Il limite massimo di pagine vetrina che puoi creare è 10. Non è necessario attivare una pagina Vetrina se non esiste un’esigenza specifica. Anche in questo caso vale questa regola: se non si riesce a garantire un aggiornamento continuo, è meglio evitare.

I gruppi

L’anno scorso LinkedIn ha introdotto modifiche strutturali ai gruppi e alla loro gestione. Sono diventati tutti gruppi privati chiusi, ovvero non indicizzabili dall’esterno (esempio da Google).  Ritengo i gruppi su LinkedIn uno strumento fondamentale per fare rete. Dedicherò un approfondimento nei prossimi post.

Tornando a noi, puoi potenziare la tua pagina aziendale selezionando dei Gruppi da mettere in primo piano. Il requisito è che tua sia o membro o amministratore. In questo modo offri al visitatore la possibilità di rimanere aggiornato su argomenti specifici e partecipare attivamente.

SUGGERIMENTO – Apri un gruppo chiuso e impostalo come anonimo (unlisted) invita i tuoi collaboratori. Usalo per intavolare conversazioni. Sarà un modo per allenarsi a utilizzare i social e a commentare. Puoi utilizzarlo per verificare l’appeal di notizie da pubblicare. Potrebbe essere la palestra per imparare a creare post accattivanti con strumenti come Canva. 

Le offerte di lavoro

Per le aziende che assumono LinkedIn offre la possibilità di pubblicare offerte di lavoro. Questa è un’opzione a pagamento. È possibile gestire le offerte relative a tutte le pagine aziendali di cui si è amministratori. Le offerte saranno più visibili nella nuova versione della company page.

Pagina aziendale su LinkedIn

Quanto costa pubblicare un’offerta di lavoro?

L’inserzionista deve inserire delle informazioni sulla posizione richiesta e una descrizione dell’impresa. Ecco l’elenco:

  • funzione aziendale (fino a 3);
  • tipo di impiego (full-time, part-time, a contratto, ecc.);
  • settore industriale (fino a 3);
  • livello di esperienza (Associate, Senior, Executive, ecc.)
  • descrizione del lavoro;
  • descrizione dell’azienda inserzionista;
  • l’email di contatto.

È possibile sponsorizzare l’offerta in modo che appaia in prima posizione nelle richieste di lavoro. Attivando questa opzione si paga solo per i click ricevuti. Le offerte hanno una validità di 30 giorni.

Linkedin condivide la tua offerta di lavoro sulla propria rete e via email con i professionisti le cui competenze e località corrispondono a quanto richiesto. Chiunque su LinkedIn può trovare il tuo annuncio tramite una ricerca e potrai condividerlo sugli altri social network.

Come migliorare il Personal Branding e l’immagine aziendale

La presenza online di un’azienda è articolata e non può ritenersi confinata al solo sito web. Il sito è l’architrave, il punto di riferimento delle attività di comunicazione. Intorno ad esso ruotano altri strumenti che non puoi ignorare.

Con il blog creo appartenenza, condivido le esperienze e supporto il servizio clienti. Ma è con la presenza sui social che ho l’occasione di confermare al mio pubblico che sono “umano”, e che desidero il confronto. Rafforzo l’immagine personale dei miei collaboratori, il personal branding appunto. E anche l’immagine aziendale.

Ora che hai creato la tua pagina puoi sfruttarla subito. Per prima cosa la devi condividere con tutti i collaboratori. Suggerisci di collegare l’esperienza lavorativa con l’azienda. Ora apparirà il tuo logo come un timbro, una solida conferma.

abbinamento con pagina aziendale

Prova tu stesso. Inserisci un’esperienza lavorativa che hai svolto in passato o la tua attuale posizione, digitando il nome dell’azienda. Se hai già provveduto a creare in modo corretto la pagina, la vedrai apparire in anteprima.

Come creare una pagina aziendale su LinkedIn

Quando salvi il profilo (completate le modifiche) potrai vedere il logo accanto alla posizione lavorativa che hai aggiunto. Chiunque potrà cliccare su di esso e accedere alla company page per maggiori informazioni.

La nuova Company Page: anteprima

Ho provato la console di amministrazione della nuova versione delle Company Page di LinkedIn. Qui ti propongo in anteprima la visualizzazione della home page. Le novità sono tre: la presenza di un’immagine di copertina in alto sulla pagina, il bottone “Vedi offerte di lavoro” (attivabili con i profili a pagamento), la presenza di un riquadro contenente l’ultimo aggiornamento.

anterpima-company-page

Anche il feed degli aggiornamenti è cambiato. La prima impressione è ottima. Il layout minimalista premia la leggibilità dei post. Un deciso passo in avanti e un restyling di cui si sentiva il bisogno. La versione non è ancora in linea. Pertanto potrebbero esserci cambiamenti che provvederò a segnalarti.

anterpima-company-page-feed

LinkedIn vuole racchiudere in un unico luogo, la pagina aziendale appunto, tutte le modalità con cui un’impresa può comunicare: i gruppi, le pagine vetrina e i percorsi di carriera. Nonché il collegamento ai profili personali. Questo è un tool di comunicazione prezioso che va curato sotto ogni profilo.

I benefici di essere presenti su LinkedIn [Infografica]

Ora che hai una pagina aziendale su LinkedIn hai una grande occasione, e devi sfruttarla al massimo. Puoi creare un collegamento con tutti i profili dei tuoi collaboratori. Hai la possibilità di creare un punto di riferimento per chi lavora con te, e aprire i profili social di chi non li ha ancora attivati.

Il profilo personale può essere arricchito e perfezionato con il logo dell’azienda. Questo, d’altra parte, comporta un impegno: curare i curricula compilando tutte le voci richieste, e mettendo in risalto le competenze aziendali.

La presenza sui social impone la conoscenza delle impostazioni sulla privacy, di regole e di comportamenti. Ti suggerisco di creare una social media policy dove stabilire e condividere le modalità di utilizzo della pagina, delle condivisioni e la gestione dei commenti. Puoi sempre affidarti al tuo consulente di fiducia per un corso di formazione interno sull’utilizzo dei social.

Nell’infografica (in inglese) che ti propongo qui sotto sono descritti i motivi per cui vale la pena di essere presenti su LinkedIn: i numeri degli utenti, i benefici delle company page, alcuni esempi di pagine aziendali famose e la best practice per impostare una company page di successo.

Con LinkedIn ogni collaboratore può diventare un ambasciatore dell’impresa per cui lavora. È la piattaforma ideale per fare lead generation (la generazione di liste di possibili clienti realmente interessati all’azienda). Con gli aggiornamenti informo i miei contatti sulle novità principali e creo relazioni. Con i gruppi creo opportunità di confronto e approfondimento.

Come creare una pagina aziendale su LinkedIn? La tua opinione

Nella mia esperienza professionale, LinkedIn riveste un ruolo strategico per avvicinare le imprese ai social network. È lo strumento di comunicazione che mette tutti d’accordo: i collaboratori che possono curare il loro personal branding, gli imprenditori che possono rafforzare l’immagine aziendale.

Le pagine aziendali su LinkedIn hanno un compito ben preciso: rappresentare l’impresa fornendo un primo biglietto da visita. In questo post ti ho spiegato i requisiti per aprire la company page della tua attività, le modalità per gestirla in modo efficace.

Ora tocca a te. Mi interessa il tuo parere. Hai già aperto la tua pagina aziendale sul LinkedIn? L’hai già condivisa con i tuoi collaboratori? Curi il profilo personale su LinkedIn? Che uso fai della tua pagina aziendale?

Lasciami il tuo parere nei commenti.

Share

Diego Ricci

Innamorato di Internet, dal '97 mi occupo di servizi web per piccole e micro imprese. Ascolto e analizzo le esigenze dei Clienti e propongo soluzioni. Amo la buona compagnia, lo stare insieme e le cose semplici come una birra al pub.

Comments

  1. In ogni caso, sempre meglio evitare di aprirne una se poi non si ha intenzione di investirci del tempo in modo costante – sono molte le pagine aziendali lasciate tristemente vuote per mesi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares
Leggi articolo precedente:
Come scrivere gli articoli di un blog aziendale

Le domande che spesso mi fanno: come scrivere su un blog aziendale? Ma, soprattutto, come ottenere buoni risultati da questa...

Chiudi